rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Centro Storico / Piazza Maggiore

Piazza Maggiore, protestano i bancari del credito cooperativo: "Siamo le nuove tute blu"

"Siamo senza contratto, ecco perchè siamo scesi in Piazza": bandiere e volantini per protestare contro il trattamento riservato ai lavoratori delle BCC, le banche di credito cooperativo

Manifestanti in Piazza Maggiore questa mattina: sono i lavoratori delle BCC, banche di credito cooperativo: "Manifestiamo perchè siamo senza contratto. Sia senza contratto nazionale, sia senza contratto aziendale. Nessun lavoratore in Italia è senza contratto! Manifestiamo perchè gli errori e le incapacità dei Consigli di Amministrazione non ricadano sui clienti e sui dipendenti. Perchè una BCC deve essere una banca del territorio più attenta alle persone: clienti, soci e dipendenti".

"I bancari dei crediti cooperativi saranno le nuove tute blu - spiega il coordinatore regionale del Fabi (Federazione Autonoma Bancari Italiani) Giorgio Urbinati a BolognaToday - stanno  disdettando sia i contratti nazionali che quelli integrativi e in Italia, i dipendenti delle BCC a rischio sono ben 37 mila". In Piazza Maggiore oggi arrivano dal centro nord, molti dalla Lombardia: perchè proprio a Bologna? "Perchè a Bologna - prosegue Urbinati - c'è il presidente Morgagni di Emil Banca, che vogliamo sensibilizzare perchè secondo noi sarebbe un portavoce credibile. Noi siamo disposti a fare dei sacrifici per salvare le nostre posizioni ma non siamo solo noi a doverlo fare".

Manifestazione in Piazza Maggiore: "Nelle BCC siamo senza contratto"

I bancari annunciano inoltre altre due imminenti manifestazioni in Emilia Romagna: presto a Savignano e a Faenza, promettendo inoltre una azione legale qualora non si recedesse sul comportamento anti-sindacale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Maggiore, protestano i bancari del credito cooperativo: "Siamo le nuove tute blu"

BolognaToday è in caricamento