Cronaca Centro Storico / piazza Nettuno

Tentato suicidio in piazza Maggiore: 40 enne minaccia di buttarsi dal Nettuno

In mutande, dalla cima del Nettuno chiedeva di parlare con il commissario Cancellieri minacciando il suicidio. Subito ambulanza, Vigili del Fuoco, Carabinieri e Municipale. Forse era ubriaco

sale-sul-nettunoIeri sera, intorno alle 19, un uomo di 39 anni si è arrampicato sulla statua del Nettuno in Piazza Maggiore e ha minacciato di gettarsi di sotto per farla finita: “Voglio morire per abolire lo Stato. Voglio parlare con un ministro. Dio mi ha creato libero e io vado dove voglio” urlava dall’alto attirando l’attenzione dei passanti e creando una grande folla tutto intorno.

Subito sul luogo forze dell’ordine e ambulanza, pronti a intervenire fra lo stupore delle persone intorno alla fontana.

L’uomo, un magrebino di 39 anni, che indossava solo degli slip, dei calzini e portava un lettore MP3 al collo, è rimasto seduto sulla testa della statua del Nettuno pronunciando frasi sconnesse e chiedendo di parlare con il commissario Cancellieri, che proprio poche ore prima aveva passato le consegne al neo-sindaco Virginio Merola. 
Le forze dell'ordine hanno lasciato che un ragazzo gli si avvicinasse per convincerlo a scendere visto il timore che aveva manifestato per le divise.

Fallito questo tentativo di convincimento, è stato grazie ai Vigili del Fuoco e al dirigente comunale Giacomo Capuzzimati che poi si è deciso ad ascoltarli e farsi portare a terra.
.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato suicidio in piazza Maggiore: 40 enne minaccia di buttarsi dal Nettuno
BolognaToday è in caricamento