rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Navile / Via della Beverara

Spaccio al parco: i poliziotti si fingono runner e incastrano il pusher

In tasca diverse dosi di cocaina. Altro singolare episodio in piazza della resistenza

Nel pomeriggio di ieri, 19 novembre, i poliziotti della Squadra Mobile hanno arrestato un cittadino marocchino di 29 anni, con precedenti per reati in materia di stupefacenti, che all’interno del parco “Mariotti” di via della Beverara spacciava cocaina.
Dopo diverse segnalazioni, gli agenti della IV Sezione Contrasto al crimine diffuso hanno organizzato un servizio e si sono finti runner, così hanno potuto assistere a due cessioni di cocaina per circa 180 euro. Bloccato dopo una breve fuga, lo spacciatore è stato trovato con 90 palline di cocaina per circa 90 grammi, oltre ad una pistola carica di spray al peperoncino.
L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e denunciato per il porto di oggetti atti ad offendere, reati per i quali verrà giudicato, come disposto dalla Procura della Repubblica, con rito direttissimo in data odierna. 

Distrazione o spavalderia?

Un altro singolare episodio ha portato alla denuncia di un cittadino albanese di 19 anni. I poliziotti del commissariato San Francesco hanno controllato due giovani seduti su una panchina in piazza della Resistenza, in zona San Felice. Uno dei due, cittadino albanese di 18 anni, per farsi identificare ha consegnato il permesso di soggiorno, ma nella parte retrostante del documento, vi era appiccicato un pezzo di hashish per circa 1 grammo di peso.

Gli agenti lo hanno però perquisito e, nella tasca interna della giacca, veniva trovato altro pezzo di hashish per oltre 15 grammi e 115 euro, tutto sottoposto al vincolo del sequestro. 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio al parco: i poliziotti si fingono runner e incastrano il pusher

BolognaToday è in caricamento