Piazza San Francesco chiusa, consulta infanzia: "Decisione lascia attoniti, sono i bambini a subire"

"Si decide così di sacrificare spazi pubblici invece di controllarli"

Foto archivio

"La decisione - di chiudere Piazza San Francesco - ci lascia attoniti, perché arriva senza nessun tentativo di intervento concreto verso la fonte del problema". Lo scrive in una nota Matilde Delfina Pescali di "Cinnica, consulta per una città amica dell'infanzia", che critica il provvedimento del sindaco Virginio Merola.

"Chiusa anche ai bambini dalle ore 18 - scrive la consulta, ma - come ogni estate il problema degli assembramenti notturni si è ripresentato in Piazza San Francesco come in altre piazze. Il Sindaco, preso atto di quanto accaduto e vista la necessità di far rispettare le misure anti Covid, ha scelto per la prima volta di intervenire in maniera drastica con un’ordinanza che chiude l’intero perimetro della piazza fino al 31 luglio, ogni giorno dalle 18 alle 6". 

La decisione lascia "attoniti" gli operatori di Cinnica "si decide così di sacrificare spazi pubblici invece di controllarli, senza considerare in alcun modo il desiderio di tutta la cittadinanza del quartiere e non solo che che vuole nuovamente vivere la città, in particolare dopo questi ultimi mesi". Ovviamente la consulta non è d'accordo "con questa azione perché non risolve il problema ma lo sposta". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il suggerimento è di moltiplicare gli spazi "per diluire le presenze e rispettare il distanziamento e andrebbero, ad esempio, pensate iniziative per chiudere le strade in alcune fasce orarie per recuperare luoghi in cui vivere all'aperto. Nel caso specifico vogliamo sottolineare la privazione che ancora una volta devono subire i bambini.
Piazza San Francesco da tempo è diventato un luogo di giochi e di incontro delle famiglie con bambini, uno dei pochi luoghi sicuri in quel territorio della zona" quindi "imporre la chiusura alla 18 vuol dire non conoscere quella piccola parte di città, costringendo famiglie e bambini a traslocare non si sa bene dove". 
Cinnica chiede che in quest'ultima settimana (e nel caso in cui fosse disposto un prolungamento dell’ordinanza) possa essere "allungato l'orario che precede la chiusura almeno fino alle 20 per dare, in particolare ai più piccoli, la possibilità di usufruire di questo spazio pubblico all’aperto nelle calde serate estive - e conclude - non togliamo spazi ai bambini, hanno già dovuto rinunciare a tanto". 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio Elettra Lamborghini: tutti i dettagli della cerimonia a poche ore dal 'si'

  • Matrimonio da favola per Elettra Lamborghini: gli abiti da sposa, la torta e i fuochi d'artificio / LE FOTO

  • Pianoro, morto il 17enne coinvolto nell'incidente auto-moto

  • Coronavirus, altri 4 studenti positivi in 4 scuole: 78 in quarantena

  • Covid, tre positivi in due istituti scolastici di Bologna. Una classe del Liceo Righi in quarantena

  • I Portici di Bologna sui barattoli di Nutella

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento