menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il nuovo bosco urbano piantato in piazza Santo Stefano prende forma

Cittadini divisi. Ma non è la prima volta che la piazza cambia volto

Opera quasi terminata. Si tratta di un bosco urbannon che conta ben 40 querce. Ed è l'installazione sui generis commissionata da Iris Ceramica Group all’architetto Mario Cucinella in occasione del Cersaie e di Bologna Design Week, dal 23 al 28 settembre. 

Cittadini divisi. Ma non è la prima volta che la piazza cambia volto

Il progetto ormai ha preso forma. Tra i pareri discordanti dei passati: chi resta piacevolmente colpito dall'effetto verde nel cuore di Bologna, chi invece lamenta il fatto che gli alberi coprano la piazza, una delle più belle della città felsinea.

Eppure non è la prima volta che questa suggestiva location si trasforma. Nel 1972, infatti, a ricoprire i ciottoli della piazza furono diecimila piastrelle di ceramica che riproducevano una fotografia di una zolla di terra (e la copertina del disco 45 giri di Franco Battiato intitolato proprio Pollution) e le opere di 26 grandi artisti. 

Eventi sotto gli alberi

Da domenica prossima, 23 settembre, sotto gli alberi ci sarà spazio per performance teatrali e musicali: un incontro con lo stesso Mario Cucinella sul legame tra uomo e natura (lunedì 24 settembre,ore 19.30), il concerto del violinista Valentino Corvino (martedì 25 settembre, ore 19.30) e una performance tra simboli, suoni e movimento ispirata ai versi di Charles Baudelaire (mercoledì 26 settembre, ore 19.30). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento