menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusura alimentari e piazza Scaravilli, Aitini: "Purtroppo necessario"

Ieri sera tante piazze della città affollate

Il giro di vite stabilito su piazza Scaravilli e sulla vendita di alcolici nel centro storico di Bologna rappresenta "una misura purtroppo necessaria dopo i fatti di questi giorni. I contagi sono ancora alti e non possiamo permetterci che per l'irresponsabilità di pochi, paghi la maggioranza dei cittadini che rispetta le regole".

Lo dichiara l'assessore alla Sicurezza, Alberto Aitini, con un post pubblicato al termine del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto ieri sera in Prefettura. "In questi giorni siamo dovuti intervenire più volte, in particolare in zona universitaria - sottolinea Aitini - per assembramenti": anche ieri sera, segnala l'assessore, c'erano in giro "troppe persone che ignorano l'emergenza sanitaria in corso".

La voglia di uscire e tornare ad una vita normale "è comprensibile ma queste situazioni rischiano di vanificare gli sforzi che i cittadini e le attivià economiche hanno fatto in questi mesi", afferma Aitini. Per questo, riepiloga l'assessore, il Comitato per l'ordine pubblico ha deciso di chiudere, dalle 18 alle 6 di mattina piazza Scaravilli (oltre a piazza Verdi, piazza San Francesco e piazza Aldrovandi) e di potenziare il presidio e il controllo delle forze dell'ordine per contenere lo spostamento delle persone nelle aree limitrofe. Inoltre, il sindaco Virginio Merola farà un'ordinanza che prevede in centro la chiusura alle 18 dei piccoli negozi di alimentari (che spesso diventano quasi locali di somministrazione) e il divieto di vendita di alcolici dopo quell'ora per le attività che possono rimanere aperte (tipo i supermercati).

Intanto, come ha scritto lo stesso Aitini, anche la serata di ieri non è stata delle più tranquille. In piazza Scaravilli sono ricomparsi gli assembramenti e di conseguenza le forze dell'ordine, ma altri gruppi di ragazzi si potevano vedere in piazza Rossini o piazza Puntoni. La Polizia, inoltre, si è fatta vedere anche in piazza della Mercanzia che anche ieri sera è stata frequentata, come un po' tutte le sere, da gruppi di ragazzini. Tra un paio di loro, in mezzo alle sedute della piazza e un bel po' di bottiglie vuote, è anche scattata una lite: gli altri ragazzi presenti, dopo che probabilmente i due erano già arrivati alle mani, hanno faticato un bel po' a trattenere il più agitato dei contendenti (che, nonostante il freddo, a un certo punto indossava solo i pantaloni). Alla fine in zona sono arrivate cinque auto della Polizia a sirene spiegate: sentendole, i ragazzi si sono allontanati subito prima dell'arrivo delle volanti. (Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento