Atti osceni e minacce alla giovane barista, a suo carico anche una rapina: in manette 52enne

Durante le operazioni di intervento gli agenti hanno anche appurato che il soggetto si era il giorno prima reso responsabile di una rapina

Era da prima del lockdown che la importunava in tutti i modi, arrivando anche a denundarsi davanti a lei. E' finito in arresto ieri nel tardo pomeriggio un uomo di 52 anni, D.D.C., accusato di atti persecutori e rapina.

L'uomo, domiciliato a Bologna ma di origini palermitane, è stato fermato dagli agenti dopo che la vittima, una ragazza 30enne cittadina italiana, aveva segnalato le ennesime angherie, che da diverso andavano avanti ed erano iniziate ancora prima dello scoppiare dell'epidemia, poi interrotte e infine riprese negli ultimi giorni.

Secondo quanto riferito agli agenti, il 52enne era solito stazionare nei pressi del noto chiosco 'L'Agnese delle cocomere', assumendo atteggiamenti equivoci, mimando gesti osceni nei confronti della donna, arrivando anche a seguirla alla chiusura dell'attività lavorativa e, in almeno una occasione, a masturbarsi a distanza alla sua vista.

L'uomo, con alle spalle una molteplicità di precedenti specifici in materia, è stato perquisito: gli agenti gli hanno trovato addosso un taglierino e uno spray urticante, oltre a un cellulare di cui l'uomo non ha saputo giustificare il possesso. Dopo un breve accertamento è risultato che il telefono in questione era stato oggetto di una rapina, consumatasi proprio la mattina precedente, in via Laureti, ai danni di un'altra donna di 24 anni. Al termine degli accertamenti il 52enne è stato portato via in manette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento