rotate-mobile
Cronaca Zona Universitaria

Chiusura piazza Verdi e Aldrovandi? Si decide domani in prefettura

L'assessore alla sicurezza: "Evitare il rischio che la chiusura del locali a mezzanotte porti le persone a riversarsi e ad assembrarsi nelle piazze"

Sarà il comitato per l'ordine pubblico convocato per domani, 15 ottobre, in Prefettura a decidere nuove eventuali chiusure delle piazze per evitare assembramenti durante le ore serali e notturne.

Lo ha confermato l'assessore comunale alla sicurezza, Alberto Aitini, quindi, prima se ne parlerà con la Prefetta  Francesca Ferrandino, poi il comitato "prenderà le decisioni necessarie". L'ipotesi di chiusura o di un limite di accesso riguarderebbe le piazze Verdi e/o Aldrovandi, sul modello già applicato in questi mesi per piazza San Francesco, dove si ritrovano molti ragazzi e ragazze, soprattutto nelle sere del fine settimana. 

"E' opportuno che se ne parli dopo la riunione, domani, del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica coordinato dalla prefettura, in modo da avere in mano un quadro chiaro e le possibilità di intervento". Cosi' il sindaco Virginio Merola, interpellato oggi a margine del salone Saie in Fiera su movida e possibili restrizioni. 

"Mala movida" in zona universitaria: "Confiscare i documenti" |VIDEO

Quella sulle chiusure delle piazza, ribadisce Aitini, "è una valutazione che c'è, dobbiamo evitare il rischio che la chiusura del locali a mezzanotte prevista dal Dpcm porti da mezzanotte in poi le persone a riversarsi e ad assembrarsi nelle piazze. E' un rischio che bisogna in ogni modo scongiurare per evitare rischi che nessuno si può permettere di correre".

Nuovo Dpcm, i ristoratori bolognesi: "Scritto da chi non conosce il nostro lavoro "

Contraria Sinistra Universitaria: "Chiudere le piazze danneggia i giovani della città e non ci aiuta a combattere il virus", questa l'opinione degli attivisti che chiedono alla Giunta Merola di "ripensare questo tipo di interventi. L'uso corretto delle mascherine è necessario e inderogabile e per chi non rispetta queste norme sono già previste delle sanzioni. Ma ciò non ha nulla a che fare con gli spazi aperti delle piazze".

Di "ulteriori provvedimenti" aveva già parlato l'assessore alla cultura Matteo Lepore, a proposito di "movida": "Il problema è la notte, ci sono troppi assembramenti". In particolare, "i ragazzi devono stare attenti perché la sera in centro ci sono ancora troppe persone che si assembrano nelle piazze e nelle strade, quindi penso che prenderemo nuovi provvedimenti".“
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura piazza Verdi e Aldrovandi? Si decide domani in prefettura

BolognaToday è in caricamento