Cronaca Zona Universitaria

Folla e musica nelle piazze della movida: centinaia di persone allontanate e multe della Polizia

Servizio straordinario dopo le nuove ordinanze anti-assembramento

Per evitare assembramenti nelle piazza e vie più frequentate del centro, nella serata di ieri, 7 maggio, è stato effettuato un servizio di controllo straordinario delle forze dell'ordine. 
350 persone allontanate da piazza San Francesco, 150 da piazza Aldrovandi, 500 da piazza Verdi, disperse alle 21. Questi i numeri diffusi dalla questura. 

In piazza Verdi è stato fermato un bolognese di 24 anni che aveva portato una cassa acustica. La cassa è stata sequestrata dalla Polizia locale, intervenuta insieme agli agenti delle volanti. Il giovane ha rimediato 400 euro di multa, altri 400 euro per sanzione covid, altri 102 euro per aver bestemmiato e una denuncia per oltraggio. 

Intorno alle 23, gli agenti di Polizia sono intervenuti anche in via del Pratello dove c'erano un centinaio di persone. In totale sono state contestate sette sanzioni per violazione della normativa anti-covid. Il centro, fa sapere la questura, si sarebbe svuotato poco prima della mezzanotte.

Proprio nella giornata di ieri, il Comune di Bologna aveva modificato le ordinanze relative alle piazze San Francesco, Verdi e a una porzione di Piazza Aldrovandi: fino al 7 giugno non si potrà entrare né fermarsi giorno e notte, dalle 00 alle 24, eccetto che per partecipare alle attività culturali in programma o frequentare i dehors autorizzati.

Segnalazioni dalla zona universitaria: "Dall'aperitivo in poi, ancora assembramenti" 

“I nostri provvedimenti, a tutela della salute di tutti, si evolvono di pari passo alla situazione epidemiologica e anche se stiamo tornando a rivederci e a socializzare all’aperto, dobbiamo continuare a contrastare e contenere il virus – afferma il Sindaco di Bologna, Virginio Merola –. Dobbiamo portare con noi la mascherina e indossarla se necessario e se obbligatorio, dobbiamo mantenere il distanziamento, impegnarci a igienizzare costantemente le mani: solo così, rispettando le regole, e grazie alla campagna vaccinale, possiamo uscire da questa difficile situazione. Per queste ragioni, e in particolare per evitare gli assembramenti vietati, abbiamo deciso di continuare a inibire gli accessi incondizionati ad alcune piazze, consentendo invece di partecipare agli appuntamenti culturali o a frequentare i dehors autorizzati: con queste iniziative contrastiamo gli assembramenti e utilizziamo lo spazio pubblico rispettando le misure imposte dalla pandemia”.

Le nuove ordinanze in vigore dal 7 maggio al 7 giugno 2021

In Piazza Aldrovandi è vietato entrare e fermarsi nella porzione davanti ai civici 12 e 12/A,B,C tutti i giorni dalle 00 alle 24. Possono passare le persone che devono recarsi ai civici 12 e 12/A.

In Piazza San Francesco è vietato entrare e fermarsi sul sagrato della Basilica di San Francesco tutti i giorni dalle 00 alle 24. È sempre consentito l’accesso alla Basilica, come sono consentite tutte le attività legate all’allestimento e alla partecipazione alle iniziative che rientrano nel programma di Bologna Estate 2021. Permesso anche lo svolgimento del Mercato dei fiori il martedì.

Musica e folla in Piazza Verdi: vigili e polizia sgomberano | VIDEO 

In Piazza Verdi è vietato entrare e fermarsi negli spazi delimitati e al di fuori dei dehors, tutti i giorni dalle 00 alle 24. Nella piazza sono stati concessi spazi di ristoro all’aperto, ai quali l’accesso è consentito, così come è permesso lo svolgimento del mercato di Campi Aperti il lunedì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folla e musica nelle piazze della movida: centinaia di persone allontanate e multe della Polizia

BolognaToday è in caricamento