menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Calci, pugni e coltello per un portafoglio: catturato rapinatore vestito da 'rapper'

Si tratta di uno dei responsabili di una violenta aggressione di gruppo avvenuta in via Zamboni

La polizia ha arrestato ieri un cittadino marocchino di 23 anni, senza fissa dimora, per rapina aggravata in concorso e lesioni. Il giovane era ricercato per aver partecipato a una violenta aggressione di gruppo ai danni di un cittadino cingalese a dicembre del 2015 in via Zamboni.

La vittima era stata sbattuta a terra, colpita con calci e pugni anche sul capo e in pieno volto e derubata di portafoglio e telefono, infine era stata ferita a un orecchio probabilmente con una lama, probabilmente di un coltello.

Gli inquirenti sono risaliti al 23enne, con precedenti per spaccio, grazie alle descrizioni sul particolare tipo di look in stile "rap", indossava infatti cappellino e capi di abbigliamento appariscenti. Trattandosi di persona nota alle forze dell'ordine e quindi più volte foto-segnalato, è stato riconosciuto dal cingalese così è finito in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento