rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza dell'Otto Agosto

Aggredito con catena e bottiglie, per una bicicletta

Vittime un rider e un titolare di kebab. Arrestato uno dei presunti aggressori

Lo avrebbero aggredito in tre cercando con bottigliate e catenate di rapinarlo della bici. Per questo fatto i carabinieri del Radiomobile di Bologna hanno arrestato un ragazzo di 18 anni, con l'accusa di tentata rapina aggravata.

Il tutto è originato ieri sera in via Venturini: il gruppo ha 'puntato' la bicicletta pieghevole di uno dei dipendenti di un laboratorio di kebab. Mentre gli altri distraevano i presenti ordinando un panino, uno dei tre se ne è andato con il mezzo, lasciato temporaneamente incustodito.

La cosa però è stata notata sia dal titolare che dal dipendente in questione: ne è nata una colluttazione, dove il padrone del laboratorio, un 30enne cittadino pakistano ha avuto la peggio, colpito dalla furia del gruppo. Anche il dipendente ha riportato qualche ferita.

A chiedere l'aiuto dell'Arma è stato il dipendente, un 21enne cittadino pakistano, visto da una pattuglia di passaggio. Il ragazzo ha raccontando quanto accaduto poco prima e i militari si sono messi a cercare il gruppo. Non appena notati, i tre si sono sparpagliati: a quel punto il personale dell'Arma ha fermato il giovane con la bicicletta al seguito. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, è stato tradotto in carcere.

Il 30enne invece è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore di Bologna, dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di sette giorni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito con catena e bottiglie, per una bicicletta

BolognaToday è in caricamento