Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca Centro Storico / Piazzetta Marco Biagi

Piazzetta Biagi 'invasa da auto', restyling passa in extremis

Odg rimandato in un primo momento viene ripescato a serata inoltrata. Nei giorni scorsi era stato il civico Venturi, nipote del giuslavorista ucciso, a segnalare il parcheggio selvaggio nella piazza pedonale

"Accordi sull'oltranza non rispettati". L'ordine del giorno sul restyling della piazzetta dedicata al giuslavorista ucciso dalle Br nel 2002 è stato 'ripescato' in extremis e approvato in Consiglio comunale durante l'oltranza della seduta di ieri sera.

Sono stati appunto il consigliere Pd Colombo e il civico Venturi a tornare alla carica e ottenere di inserire nell'extra time anche la votazione sull'ordine del giorno dedicato, oltre che a piazzetta Biagi, anche ad altri due spazi del centro, piazza S.Niccolo' e piazza Morandi.

"Il parcheggio e' un diritto e anche pochi posti auto sono importanti", sottolinea il capogruppo Fi Marco Lisei. Quella riqualificazione " è una iniziativa pregevole in tutti i suoi aspetti. Non si può per tre posti auto impedire la riqualificazione di una piazza", obietta Venturi.

L'ex assessore alla Mobilità, Andrea Colombo, aveva auspicato un'approvazione immediata, all'indomani del 15esimo anniversario dell'omicidio di Marco Biagi. Ma l'ordine del giorno per riqualificare la piazzetta dedicata al giuslavorista assassinato dalle Br è saltato. Colpa delle lunghe discussioni sulle delibere in programma oggi, quella sull'aumento di capitale per la Fiera e quella sul bike sharing in particolare.

"Quella su piazzetta Biagi può aspettare", ha precisato in aula il capogruppo Pd Claudio Mazzanti, illustrando la richiesta di andare all'extratime. Ma la questione è stato oggetto di uno scambio di opinioni, tanto che la presidente del Consiglio comunale Luisa Guidone si è informata: "Non ho capito se la Piazzetta Biagi è dentro o fuori". Poi, visto che la cosa non era ancora chiara, ha sospeso la seduta per qualche minuto. Alla fine, e' stato confermata la richiesta originaria del gruppo di maggioranza: "Non c'è l'unanimità sulla piazzetta Biagi", ha informato Mazzanti.

A sollecitare un intervento sulla piazza, a rischio degrado, è stato oggi in Consiglio comunale il nipote del giuslavorista, Giulio Venturi, consigliere comunale di Insieme Bologna. Venturi ha deciso di firmare l'ordine del giorno presentato dall'ex assessore alla Mobilità Andrea Colombo e da altri consiglieri Pd oltre che da Massimo Bugani, del Movimento 5 stelle, per chiedere al Comune di intervenire su tre piazze "poco conosciute e mal conservate" del centro storico, appunto piazzetta Biagi, piazza S.Niccolò e piazza Morandi.

Pur essendo sulla carta pedonale, piazzetta Biagi, lamenta Venturi, è "occupata dalle auto 365 giorni all'anno, giorno e notte, senza mai vedere un vigile a fare una sanzione". La sua riqualificazione "deve passare attraverso l'applicazione del reale divieto di parcheggiare le auto in piazza Biagi, un maggiore controllo a tutela degli edifici e l'installazione di elementi di arredo urbano come panchine", ha affermato ancora Venturi in Consiglio comunale.

L'ordine del giorno di Colombo prevede un "programma di cura permanente" della piazza nonché un "progetto di arredo urbano", un rafforzamento del controllo dei vigili e degli accertatori Tper sulla sosta selvaggia e un nuovo sistema di illuminazione. Previsti inoltre eventuali "patti di collaborazione con le realta' socio-economiche disponibili alla cura delle piazzette come beni comuni". (Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazzetta Biagi 'invasa da auto', restyling passa in extremis

BolognaToday è in caricamento