Cronaca Centro Storico / Piazza dell Otto Agosto

Lavori in via Indipendenza, gli ambulanti: 'Furgoni sfrattati, in fumo un giorno di lavoro'

Protesta degli spuntisti che entrano in consiglio comunale, poi la schiarita: apertura delle bancarelle posticipata di un'ora

Piccolo incidente tra alcuni ambulanti della Piazzola e il Comune di Bologna. Per colpa del cantiere in via Indipendenza, dovuto al crollo della volta di un canale di scarico, alcuni 'spuntisti' del mercatone non hanno potuto parcheggiare i loro furgoni a ridosso di via Irnerio. La misura si è resa necessaria -ha spiegato poi il Comune- per evitare la congestione della strada, già messa a dura prova da T-Days e deviazioni dovute proprio al cantiere non previsto.

Il culmine dello scontro si è avuto stamane, quando una quindicina di ambulanti hanno 'occupato' il Consiglio comunale. Gli ambulanti si sono presentati con i carrelli e hanno bloccato per un quarto d'ora la seduta di question time a Palazzo D'Accursio. "Non crediamo che 15 furgoni ostacolino il traffico di via Irnerio- hanno detto- oggi avete violato il diritto al lavoro, ci avete tolto un giorno di lavoro senza preavviso. Stasera non c'è il pane per i nostri figli".

Alcune ore dopo, è una nota del Comune a far sapere che "ascoltate le richieste degli ambulanti" si è deciso per un compromesso, ovvero, il loro posticipo di un'ora -dalle 8 alle 9 del mattino- durante i venerdì e sabato di mercato. Per quanto riguarda le domeniche invece gli orari di spunta rimarrebbero invariati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori in via Indipendenza, gli ambulanti: 'Furgoni sfrattati, in fumo un giorno di lavoro'

BolognaToday è in caricamento