Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca San Vitale / Via Scandellara

Favola gay proposta ai bambini in biblioteca: 'I più piccoli usati per fini politici"

In programma presso la biblioteca Scandellara la fiaba della coppia di pinguini omosessuali che crescono il loro cucciolo, dando vita ad una felice famiglia allargata. Polemica sull'iniziativa

La locandina del laboratorio di lettura

"C'era una volta un pinguino maschio Roy, e il fidanzato Silo, una coppia gay, che insieme crescevano un piccolo pinguino, Tango, creando così una famiglia speciale e felice...".

E' la favola "E con Tango siamo in tre" (di Justin Richardson e Peter) che ha al centro la storia di due pinguini omosessuali e che il prossimo 29 marzo (dalle 10,00 alle 12,00) verrà proposta a bambini dai 4 agli 8 anni, presso la biblioteca “Scandellara”. Una tematica sempre più attuale, ma ancora ostica e maldigerita su più fronti quella delle famiglie allargate e dell'amore omosessuale.

La purezza dei bambini non lascia spazio a pregiudizi di sorta, e farli crescere consapevoli dell'esistenza di diverse declinazioni d'amore sarebbe la risposta giusta, contro le discriminazioni. Così prende le mossa la fiaba.

Ma la dolce storiella e il programma del ciclo "Lettura & laboratorio' della biblioteca Scandellara, hanno destato sconcerto e sollevato polemiche. In testa ai detrattori dell'iniziativa la consigliera Lucia Borgonzioni (Lega Nord), che vi legge dietro un intento strumentale. "I più piccoli, vengono usati per fini politici", dice la leghista, sottolineando si tratti di "letture e laboratori per "promuovere" tramite favole, il mondo e le famiglie gay" all'attenzione dei partecipanti, ovvero - rimarca Borgonzoni -  "bambini dai 4 agli 8 anni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Favola gay proposta ai bambini in biblioteca: 'I più piccoli usati per fini politici"

BolognaToday è in caricamento