Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Piste ciclabili: 5 milioni dalla Regione e domani flashmob dei ciclisti

Bando regionale rivolto ai Comuni per la realizzazione di percorsi ciclabili "funzionali". Contro gli incidenti ai ciclisti, flashmob in Piazza Maggiore domani sera: "Basta con gli omicidi di pedoni e ciclisti"

Piste ciclabili e infrastrutture verdi a  misura di cittadino. Un bando della Regione stanzia 5 milioni di euro in favore dei Comuni che hanno aderito all'accordo per la qualità dell'aria 2012-2015 e che si sono impegnati ad adottare i provvedimenti di riduzione dell’inquinamento.

RETE CICLOPEDONALE. Il bando regionale riguarda soprattutto opere di completamento  della rete ciclopedonale esistente: circuiti all'interno del centro abitato o di collegamento con i centri abitati limitrofi, tali da garantire una concreta fruibilità per tutti i cittadini. "Troppo spesso la scelta di utilizzare questo mezzo, si scontra con la mancanza di percorsi veramente funzionali - secondo l'assessore regionale all'Ambiente, Sabrina Freda - con questo bando vogliamo fare in modo che andare in bicicletta diventi sempre più  comodo, utile e sicuro".  Il bando è accompagnato da un workshop rivolto a progettisti ed esperti del settore, allo scopo di promuovere interventi di elevata qualità progettuale ed architettonica: finanzierà piste ciclabili in sede propria, percorsi promiscui pedonali e ciclabili, infrastrutture verdi (fasce boscate, aree verdi di collegamento). I progetti vanno presentati alla Regione entro il 31 gennaio.

FLASH MOB. Domani sera amanti delle due ruote e cittadini si riuniranno in Piazza Maggiore per dire basta agli omicidi di pedoni e ciclisti sulle strade. Per ricordare la ragazza uccisa pochi giorni fa da un SUV e tutte le vittime innocenti della violenza dei motori. Tutti con una candela o un faretto per bicicletta.

CONVEGNO “PIANO REGIONALE QUALITÀ DELL'ARIA”. Prenderà il posto degli attuali nove Piani provinciali. Tra i temi al centro del convegno quello della mobilità sostenibile nelle aree urbane ed il ruolo svolto dalle città “punto di partenza di ogni politica che voglia contrastare con efficacia l'inquinamento atmosferico”, come ha detto anche Marco Gasparinetti della Direzione ambiente della Commissione europea, che ha evidenziato il ruolo strategico svolto da regioni ed enti locali con la priorità di garantire la salute dei cittadini.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piste ciclabili: 5 milioni dalla Regione e domani flashmob dei ciclisti

BolognaToday è in caricamento