menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un pasto per i senzatetto parte l'iniziativa della "Pizza sospesa"

L'iniziativa nata a Bologna è stata poi 'esportata' anche in altre città: "Con pochi euro si aiuta chi è in difficoltà. I senzatetto sono spesso persone stupende, con tanto da dare"

Una pizza per chi non se la può permettere perchè vive per strada. Un pensiero, una iniziativa che vede Bologna come città pilota per opera dei nostri "Guardian Angels", gli angeli custodi volontari pe le emergenze di strada. 

E' il presidente della sezione di Bologna e vicepresidente nazionale Giuseppe Balduini a spiegare per bene di cosa si tratta, come e dove è possibile lasciare una pizza pagata a qualcuno che non può permettersi una pizza e spesso neppure altro: "L'associazione Guardian Angels di Bologna in collaborazione con il ristorante pizzeria La Tarantella di via Zanolini ha messo in campo un'iniziativa che molti conoscono già perchè già sperimentata in città e per altro seguita a ruota anche da altre sezioni. L'iniziativa è a favore di quelle persone che non possono permettersi anche solamente una pizza...". 

Come funziona esattamente?

"Nella pizzeria è esposto un cartello che spiega la dinamica e invoglia chi ha ordinato o consumato una pizza a lasciarne una pagata per qualcuno che è meno fortunato e che potrà riceverla in dono. Basta una Margherita, magari anche una bibita...e con 7 euro si assicura un pasto a chi vive per strada. Si occupano poi i gestori del locale a consegnarle a chi le richiede e possono essere consumate sia nel locale che d'asporto". 

Una iniziativa che avevate già ideato e sperimentato anni fa e che era andata bene...

"Esatto. Abbiamo deciso di riproporla. Le povertà crescono e le persone che vivono per strada sono spesso persone meravigliose, che si trovano per varie ragioni soli e senza un tetto". 

Via Zanolini è una delle zone che "battete" settimanalmente, giusto? Un'area che conoscete bene...

"Sì, è una delle zone nelle quale lavoriamo e conosciamo gli 'invisibili' che la abitano. Sono tutte persone innocue, quasi tutti italiani caduti in difficoltà"

Potranno aggiungersi altre pizzerie? Un appello a partecipare?

"Speriamo che altre pizzerie seguano l'esempio de La Tarantella, l'esperianza passata ci fa ben sperare. Speriamo anche che la gente risponda a questa chiamata perchè con poco è possibile fare molto". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento