rotate-mobile
Cronaca

Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Un "corpo estraneo" si era conficcato nell'esofago di uno studente. Le indagini del Nas hanno portato alla denuncia dei gestori di una pizzeria bolognese

Dopo aver mangiato un trancio di pizza, era finito in ospedale dove gli hanno rimosso "un corpo estraneo" metallico che si era conficcato nell'esofago.

A seguito dell'episodio, avvenuto lo scorso maggio ai danni di uno studente, era stata avviata un'indagine dei Carabinieri del Nas di Bologna con la collaborazione del RIS di Parma. I militari sono risaliti ai due trentenni, gestori di una pizzeria. 

Nel corso dell'ispezione effettuata dai Carabinieri presso il locale, gli investigatori del NAS avevano notato due spazzole con setole metalliche, utilizzate per la pulizia del piano di lavoro. I due strumenti, sottoposti a sequestro, erano quindi stati inviati ai tecnici del RIS i cui accertamenti hanno confermato la compatibilità tra i filamenti delle due spazzole e il corpo estraneo estratto dall’esofago del giovane.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

BolognaToday è in caricamento