Rapinatore seriale di supermercati al palo

Nel mirino dell'uomo i 'Plenty Market' della città. Durante uno dei 'colpi' messi a segno ferì una cassiera che aveva tentato di reagire. In manette

Immagini dalle telecamere del supermercato: rapina in corso

I ‘colpi’ si ripetevano tutti uguali: stessa dinamica, stessa zona, stessi obiettivi. Nel mirino del rapinatore seriale finivano i supermercati. A suo carico accertate, per ora, due rapine a mano armata ai danni di altrettanti Penty Market nelle aree centrali del capoluogo emiliano. Le indagini proseguono, non si esclude infatti che l'uomo sia l'autore di altri crimini analoghi avvenuti sul territorio.

Ad incastrarlo le immagini riprese dalle telecamere di sicurezza (VIDEO) poste tra gli scaffali dei punti vendita. L’uomo – classe 1980, originario di Varese – è stato arrestato nella notte di venerdì scorso, dagli uomini della Squadra mobile della Questura di Bologna, al termine di una rapida ma articolata attività di indagine.
“Dagli elementi emersi – dichiarano gli inquirenti – avevamo avuto modo di supporre che si trattasse di un soggetto pericoloso. Il giovane, tossicodipendente e disoccupato, agiva per procurarsi i soldi necessari per comprare la droga. Lui stesso infatti ha ammesso di non aver altri mezzi a disposizione. Il che lascia presupporre che se non fosse stato bloccato tempestivamente avrebbe continuato a delinquere’.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I reati per cui ad oggi l’uomo è imputato risalgono alla metà del mese in corso ed hanno fruttato al criminale circa 1000 euro
Il primo blitz è avvenuto nel supermercato ‘Plenty Market’ di via Massarenti, il 14 gennaio. Qui il rapinatore è entrato fingendosi un normale acquirente. Ha quindi atteso che la cassiera fosse sola per avvicinarla e minacciarla, impugnando un coltello a serramanico. A quel punto, spaventata la vittima, il malintenzionato si è fatto consegnare il contante custodito nel registratore di cassa, per poi darsi alla fuga.
Stessa modalità di esecuzione, location diversa per la rapina messa a segno il giorno dopo nel supermercato della medesima catena, in via Irnerio. In questa circostanza però l’addetta alle vendite ha reagito e l’uomo l’ha ferita ad una mano con l’arma contundente che impugnava.
Partendo dalle immagini riprese dal circuito di sorveglianza del negozio la polizia è riuscita a dare un nome al volto filmato. Condotto persso la casa circondariale di Varese, il 32enne dovrà ora rispondere di rapina aggravata da uso di armi e lesioni personali.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Coronavirus fase 3 | Fiere, congressi, vacanze di gruppo e viaggi in auto: Bonaccini sigla nuova ordinanza

  • Come pulire e disinfettare i condizionatori: trucchi e consigli

  • Incidente sulla A1: scontro camion-furgone, due morti

  • Focolai covid a Bologna: l'attenzione si sposta all' ex hub di via Mattei

  • Tragedia in Romagna: perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia, morta studentessa dell'Alma Mater

Torna su
BolognaToday è in caricamento