Controlli Polfer: 4 arresti e 17 denunce

Tra le attività anche i pattugliamenti per scongiurare l'indebita presenza sulla sede ferroviaria e attraversamento binari

Oltre 2.600 persone identificate, 4 arrestate, 17 denunciate in stato di libertà per vari reati, 70 veicoli controllati e 35 sanzioni amministrative elevate. Questi i risultati conseguiti dalla polizia ferroviaria dell'Emilia-Romagna nella settimana appena trascorsa, che ha visto impegnati sull'intero territorio regionale oltre 640 operatori della specialità polizia ferroviaria, sia in uniforme che in abiti civili, presenti nelle principali stazioni e a bordo dei convogli.

In particolare, mercoledì scorso la polizia ferroviaria dell'Emilia-Romagna è stata impegnata nell'operazione 'Rail Safe Day', nel corso della quale sono stati intensificati i controlli in stazioni e aree ferroviarie finalizzati a contrastare comportamenti impropri come "l'indebita presenza sulla sede ferroviaria e attraversamento binari", spesso causa di mortalità o gravi incidenti.

Dei quattro arresti, due sono stati effettuati da personale del settore operativo Bologna Centrale nei confronti di un polacco di 37 anni, colpito da mandato di cattura internazionale per l'espiazione di una pena di 1 anno e 10 mesi per omessi obblighi di assistenza familiari e guida in stato di ebrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, e un marocchino di 40 anni, anch'esso colpito da provvedimento restrittivo internazionale per l'espiazione di una condanna definitiva ad otto mesi per false generalità.

Gli altri due arrestati sono un nigeriano di 28 anni, responsabile di spaccio di sostanza stupefacente, arrestato dal personale della Polfer di Piacenza, e un senegalese, arrestato dagli operatori della polizia ferroviaria di Ravenna poiché, dopo essere salito a bordo di un convoglio Frecciabianca in sosta notturna nello scalo, si era impossessato di bevande alcoliche sottratte dalla vettura ristorante, per un valore di circa 100 euro.

I 17 soggetti denunciati in stato di libertà si sono resi responsabili, tra l'altro, di reati quali ricettazione, tentato furto, furto aggravato in concorso, false attestazioni sull'identità personale, rifiuto di generalità, violazione sulle norme riguardanti gli stranieri, inottemperanza al foglio di via obbligatorio e inottemperanza a presentarsi alle autorità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Vince 2 milioni di euro con l'ultimo 'Gratta e vinci', il tabaccaio: "E' uscito dicendomi 'ti farò un bel regalo"

  • E' nata la figlia di Gianluca Vacchi: ecco come si chiama. Tenera foto sui social

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento