rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Perde la testa al Maggiore: prima l'autolesionismo, poi aggredisce i medici

Dopo la denuncia della Polfer era stato accompagnato in ospedale

A Bologna, gli agenti Polfer hanno arrestato un cittadino marocchino per lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale. In particolare, lo straniero, bloccato e denunciato per violenza sessuale, in quanto aveva baciato un
minore, è stato condotto presso l’Ospedale Maggiore per accertamenti sanitari, dove prima ha compiuto gesti di autoerotismo e poi ha aggredito il personale medico, nonché gli agenti, causando lesioni a uno dei poliziotti.

3 arrestati, 33 indagati e oltre 2.900 persone controllate. 47 violazioni amministrative elevate e 12 veicoli ispezionati. Ecco i risultati dell’attività degli intervcenti di polizia ferroviaria per l’Emilia-Romagna nell’ultima settimana, che ha visto impegnate sull’intero territorio regionale più di 270 pattuglie in uniforme e in abiti civili, con 67 treni presenziati.

Sempre a Bologna, è stato rintracciato e tratto in arresto un cittadino italiano che, fermato dagli agenti per un controllo, è risultato evaso dalla comunità dove si trovava agli arresti domiciliari.

Sempre nei giorni scorsi, un 30enne, cittadino marocchino, è finito agli arresti, dopo essere stato preso in carico dal pronto soccorso dell'ospedale Maggiore.

L'uomo, arrivato per farsi curare delle ferite, era senza documenti. A un rapido controllo delle banche dati, il suo nominativo è risultato positivo anche a un provvedimento in atto, e cioè proprio il divieto di reingresso in Italia. Dopo avergli somministrato le prime cure del caso, gli agenti hanno portato il 31enne in camera di sicurezza: l'udienza direttissima è prevista per oggi.

Va al pronto soccorso: finisce in manette

Auto rimossa, perde la testa al deposito

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde la testa al Maggiore: prima l'autolesionismo, poi aggredisce i medici

BolognaToday è in caricamento