Stazione: Polfer in controllo anti-covid, rintracciato latitante

E' incappato nel controllo ed è risultato destinatario di un ordine di carcerazione 

Foto archivio

Rintracciato dalla Polizia Ferroviaria durante i servizi potenziati di contrasto alla diffusione del coronavirus. E' accaduto questa mattina all’interno della Stazione di Bologna Centrale, dove un 36enne pugliese, residente a Rimini, è incappato nel controllo ed è risultato destinatario di un ordine di carcerazione per reati contro il patrimonio, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ravenna.

Al termine degli accertamenti è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Ferrara. Dovrà scontare in carcere una pena di 4 anni 2 mesi e 24 giorni. 

Ricercato in Argentina, aveva cambiato nome: preso all'aeroporto

Già dal 9 marzo scorso, sono stati intensificati i controlli nelle stazioni e negli aeroporti, come prevede la direttiva del Viminale. E' vietato per tutte le persone di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in un comune diverso da quello in cui si trovano, salvo, come ormai abbiamo imparato, che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

Torna su
BolognaToday è in caricamento