Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Stazione Centrale

Polizia Ferroviaria: meno furti nel 2014, i risultati del servizio di prevenzione e repressione

Il dispiegamento di forze e mezzi per la sicurezza dei viaggiatori, una nuova sala operativa e un sistema videosorveglianza hanno portato a risultati importanti nel corso del 2014

Un anno impegnativo quello appena trascorso per la Polizia Ferroviaria guidata dal Dirigente Superiore Maurizio Improta. Obiettivo, la sicurezza dei viaggiatori e maggiore dispiegamento di forze di prevenzione e repressione nelle stazioni e a bordo dei treni. In stazione centrale la Polfer può servirsi oggi di una nuova sala operativa e di un sofisticato impianto di videosorveglianza a circuito chiuso. La stazione di Bologna, importante nodo nazionale, vede partire e arrivare 700 treni al giorno, di cui 130 nell'Alta Velocità, per un totale di 160.000 passeggeri (60 milioni/anno). Ai controlli ordinari, si aggiungono quelli effettuati nei giorni in cui disputano le partite di calcio e quelli del trasporto merci pericolose.

I DATI 2014. Aumentati i servizi di prevenzione. Dal 1° gennaio al 29 dicembre 20174 sono state impiegate 16.728 pattuglie nelle stazioni e 2.986 a bordo treno, per un totale di 6.200 treni. Sono state identificate 104.899 persone (36.392 con precedenti, 40.416 stranieri, 282 irregolari, 2.404 minori  dei 899 stranieri).

Previste anche le cosiddette "scorte lunghe", svolte sui treni a lunga percorrenza, grazie a un accordo siglato nel 2012 tra la Polizia di Stato e le Ferrovie: 720 i servizi che hanno impegnato 1.610 agenti sulle lunghe tratte.

POLIZIA GIUDIZIARIA. Bilancio positivo: i reati a bordo treno, in special modo furti, sono diminuiti del 13%. In Emilia Romagna sono stati effettuati 89 arresti (67 stranieri e 2 minori) e denunciate 844 persone (524 stranieri e 29 minori). In Provincia di Bologna sono state arrestate 61 persone. Sequestrata anche un'ingente quantità di sostanze stupefacenti tra cocaina, eroina, hashish, marijuana e droghe sintetiche.  Importante l'azione contro i cosiddetti Ladri operanti in Ferrovia, veri e propri specialisti del furto ai danni di viaggiatori, con il ermo di 5 persone (2 stranieri) e tre denunce (1 straniero).

FURTI RAME. In Emilia Romagna sono sensibilmente diminuite le denunce per furto di rame nel 2014 (- 73%). Sequestrati 600 kg di 'oro rosso', controllate 359 aziende di rottamazione metalli, identificate 1.172 persone, con un arresto e 5 denunce (1 italiano e 4 rumeni). Sequestrato anche un veicolo.

POLIZIA AMMINISTRATIVA. Sono state elevate 2.047 contravvenzioni per irregolarità o mancanza del titolo di viaggio e 384 al codice della strada. Sono stati controllati 87 eserizi commerciali ed elevate 187 sanzioni, di cui 7 per abusivismo, per un totale di oltre 23mila euro. Il servizio anti-accattonaggio ha portato a 1.259 sanzioni per 1.093,43 euro, 288 per somme indebitamente raccolte, e 48 per eserizio abusivo di portaborse.

SCOMPARSI. La Polfer ha anche rintracciato 22 persone, di cui 9 minori, per le quali era stata fatta denuncia di scomparsa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Ferroviaria: meno furti nel 2014, i risultati del servizio di prevenzione e repressione

BolognaToday è in caricamento