Castenaso: la Polizia Municipale 'esce' dall'Unione di Terra di Pianura

Dal 1 gennaio 2021 il Corpo tornerà a gestione comunale

Dal 1 gennaio 2021 la Polizia Locale di Castenaso 'uscirà' dall'Unione di Terre di Pianura, tornando a essere a 'gestione comunale'. La decisione è stata votata quasi all'unanimità dal Consiglio comunale ieri sera, dopo la mozione presentata dal gruppo di opposizione 'Castenaso si cambia', rappresentato da Angelo Mazzoncini e Mauro Mengoli. Ad astenersi dal voto l'esponente di Sinistra Radicale.

La Polizia Locale di Castenaso era entrata in Unione il 1 aprile 2016: a condividere le funzioni svolte dagli agenti i Comuni di Castenaso, Granarolo e Budrio. Quest'ultimo però, nel 2018 ha deciso di far uscire la propria Polizia Locale dall'Unione, lasciando insieme Granarolo e Castenaso. E adesso la nuova decisione del consiglio di Castenaso dà una nuova svolta al corpo, che dovrà di conseguenza riorganizzarsi entro cinque mesi.

"Ieri sera in consiglio comunale è accaduto un fatto storico - commenta a Bologna Today il consigliere di opposizione Angelo Mazzoncini -  il mio gruppo di minoranza da mesi stava lavorando per far uscire da Terre di Pianura  la Polizia Municipale e  ieri, attraverso una mozione in consiglio comunale  abbiamo avuto modo di registrare la prima grande vittoria come Gruppo di opposizione. La Polizia Municipale tornerà a Castenaso. La nostra battaglia è stata lunga, lo studio dei documenti è stato approfondito, puntuale e preciso ma alla fine ce l'abbiamo fatta".

Soddisfatto del risultato raggiunto anche il sindaco Carlo Gubellini: "E' stata una decisone raggiunta quasi all'unanimità - commenta - Una cosa valutata in maniera approfondita, visto che dal Corpo unico era già uscito Budrio, e quindi il Corpo tra Castenaso e Granarolo era ormai qualcosa di incompiuto. Abbiamo ritenuto giusto uscire per consolidare la presenza del Corpo a Castenaso, e poter svolgere un servizio più efficente sul territorio. Era in ogni caso una decisione che non poteva essere presa velocemente e solo sotto il profilo emotivo, infatti è stata fatta anche un'analisi dei costi oltre a vari approfondimenti. Ieri sera abbiamo votato ed è stata una decisione molto serena". 

Il Movimento 5 Stelle invece, interviene sull'argomento con una nota a firma del consigliere di minoranza Fabio Selleri: "Nel 2016 io e i miei ex colleghi eravamo stati gli unici a votare contro il trasferimento della Polizia Municipale,  capendo perfettamente che l'efficienza e i costi sarebbero peggiorati. Dopo soli 4 anni i fatti ci dicono che avevamo ragione. Meglio tardi che mai..."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento