Polizia, controlli straordinari: quattro arresti

Dalla zona universitaria alla Bolognina, sono finiti in carcere quattro persone per droga, evasione e pene da scontare

Controlli nelle zone 'calde della città', dalla zona universitaria alla Bolognina, per un servizio straordinario serale da parte delle pattuglie della Polizia.

In Piazza Rossini, poco prima delle 23 è stato arrestato un cittadino gambiano di soli 18 anni, ma già con pre cedenti. Ha tentato di fuggire, ma è stato fermato e trovato con 23 grammi di marijuana. 

In piazza Verdi, alle 2.30, è stato identificato un citadino marocchino di 25 anni gravato da un ordine di carcerazione per rapina in concorso compiuta nel 2016. E' stato rinchiuso in carcere. 

Il commissariato Bolognina ha individuato un altro destinatario di ordine di carcerazione emesso a maggio 2015, per reati di furto e furto aggravato. Si tratta di un italiano 39enne, residente a Bologna, che è alla Dozza e dovrà scontare una pena di un anno e un mese.

In via Dozza, infine, è stato individuato un bolognese di 19 anni che alla vista della polizia ha tentato di darsela a gambe. Anche a suo carico una misura restrittiva. Era già stato segnalato per evasione. In aprile aveva approfittato di un permesso premio per non fare ritorno. A suo carico un precedente per rapina aggravata, è stato ricollocato presso il carcere del Pratello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

Torna su
BolognaToday è in caricamento