menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Polstrada al lavoro

La Polstrada al lavoro

Il 2015 della Polizia Stradale: il bilancio fra alcol e droga alla guida, incidenti e sequestri

Calano gli infortuni mortali, più controlli agli autotrasportatori, crescono gli automobilisti che non usano l'auricolare. La Polstrada conta 1.777 posti di controllo e 10.487 veicoli verificati

Per la Polizia Stradale dell'Emilia Romagna il 2015 è stato un anno piuttosto impegnativo "ma anche ricco di soddisfazioni per l’intera attività" che oggi viene comunicata nei dettagli concentrandosi sui fenomeni di maggior rilievo quali gli incidenti mortali, gli infortuni, il contrasto della guida in stato di ebbrezza, ma anche al traffico internazionale di veicoli. 

Sul fronte dell’infortunistica continua il trend positivo, già registrato negli ultimi anni, che vede un continuo, costante seppur sensibile abbattimento del fenomeno che nell’anno trascorso ha fatto registrare 6.109 incidenti rispetto ai 6.276 del 2014, con una diminuzione del 2,6%. 

Fatto di maggior rilevanza riguarda l’infortunistica più grave, quella con esito mortale:  -13,51% i decessi, passati dai 74 del 2014 (in 71 sinistri mortali) a 64 del 2015 (in 60 sinistri mortali). In autostrada, dove il dato assume valore assoluto, in ragione della competenza esclusiva della Polizia Stradale, gli incidenti mortali sono passati da 27 (2014) a 26 (2015).

Le pattuglie impiegate in servizi di vigilanza stradale, al fine di svolgere una efficace opera di prevenzione degli illeciti e di repressione dei medesimi sono state pari all’89% delle pattuglie complessivamente espresse. Nello specifico, l’attività di controllo ha permesso di accertare 107.709 infrazioni, con un aumento preoccupante di alcune violazioni quali: il mancato uso delle cinture di sicurezza sono passati da 4.603 del 2014 ai 7.132 del 2015, il mancato uso dell’auricolare o vivavoce ha quasi raddoppiato le contestazioni che sono passate da 2.691 nel 2014 a  4.086 del 2015. Sono state inoltre ritirate 3.678 patenti di guida e 3.129 carte di circolazione nonché decurtati 136.193 punti.

Nell’ambito dei servizi dedicati al contrasto della guida in stato di alterazione alcolica o da stupefacente, questi sono stati i risultati: 170.802 persone controllate; 1.599 guidatori segnalati in stato di ebbrezza; 66 denunce per guida con l’effetto di droghe; 131 veicoli sequestrati ai fini della confisca. Nello specifico i c.d. servizi delle “stragi del sabato sera” hanno consentito di sottoporre: 17.529 persone a verifica del tasso alcool emico; 876 sono risultate positive e, nell’ambito di queste, solo 0,51% appartiene alla fascia più giovane dell’utenza (fascia di età 18/22) ciò a significare una maggiore consapevolezza e responsabilità da parte dei giovani guidatori.

Autotrasporto professionale. L’attività di controllo in questo settore è stata incrementata nella misura del 15% circa, essendo stati controllati 29.759 autotrasportatori di veicoli commerciali (liste di controllo), contro e 25897 dell’anno precedente. In particolare, i controlli congiunti con la Motorizzazione, i cosiddetti C.M.R., hanno sottoposto a verifica 1.261 veicoli, dei quali 509 sono risultati “irregolari”, portando alla contestazione di 1.319 infrazioni.

“Operazioni ad alto impatto". Alla pianificazione mensile dei dispositivi speciali e dei controlli amministrativi adottata da questo Compartimento, si è affiancato il nuovo modello delle “operazioni ad alto impatto”, con programmazione a livello centrale , che ha visto la Specialità impegnata in controlli di legalità nel settore del trasporto di animali vivi, in materia di obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile e in materia di autotrasporto professionale di persone.  

Nel dettaglio, nel trascorso anno sono stati effettuati 1.777 posti di controllo, sottoponendo a verifica 10.487 veicoli complessivi con i seguenti risultati: 479 violazioni accertate nell’autotrasporto di animali vivi con € 35.0319 in illeciti amministrativi; 525 violazioni in materia di obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile e altre 1.693 in genere accertate nell’ambito delle stesse operazioni. 176 violazioni accertate nell’autotrasporto professionale di persone su un totale di 775 veicoli controllati.

Attività di repressione. Il 2015 è stato un anno intenso anche per la repressione dei reati connessi al traffico internazionale di veicoli, ai furti di auto e alle falsificazioni documentali. In ambito regionale sono state arrestate dalla Polizia Giudiziaria 70 persone, mentre altre 4.275 sono state denunciate a piede libero.  I veicoli sottoposti a sequestro per riciclaggio sono stati 50 e 14 i motoveicoli. 

Inoltre sono stati sequestrati 27 kg di sostanze stupefacenti. I controlli amministrativi effettuati alle attività commerciali connesse ai cicli di vita dei veicoli, sono stati 80, con la contestazione di 26 sanzioni amministrative e 540 veicoli controllati. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

SuperEnalotto, la fortuna bacia Bologna: centrato un '5'

Salute

Covid19, vaccini dal medico di base: quello che c'è da sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento