Cronaca Navile

Lotta alla micro-criminalità, Questore: "Serrata nelle zone 'hot' della città durante le festività'

Attivati da oltre un mese servizi intensivi straordinari per contrastare la microcriminalità in zona Stazione, Montagnola, Fiera, Centro, Navile e San Donato. Fioccano denunce, arresti e sanzioni da parte di polizia e vigili urbani

Attivati da oltre circa un mese e mezzo una serie di servizi intensivi per contrastare la microcriminalità in alcune aree 'calde' della città. Uno spiegamento di risorse ingente da parte della Polizia di Stato e dei Vigili urbani, che ha già 'fruttato' una pioggia di denunce, arresti e sanzioni.

'Vogliamo così ribadire che siamo sul territorio, con tutti i mezzi a nostra disposizione. Aumenta la domanda di sorveglianza, soprattutto in certe zone della città e noi ce la stiamo mettendo tutta. I cittadini lo hanno apprezzato e abbiamo già ricevuto diverse attestazioni di stima', soddisfatto così parla il questore di Bologna Vincenzo Stingone, illustrando i primi risultati di una serie di controlli straordinari approntati in zona Stazione, Montagnola, Fiera, Centro storico, e nei quartieri Navile e San Donato.

"Ventidue sono stati i servizi straordinari nell'ultimo mese e mezzo ad opera della Polizia di Stato - racconta il dirigente dell'ufficio  Volanti Stanislao Caruso - questi controlli si aggiungono a quelli già in essere di routine". L'obiettivo - prosegue Caruso - "è bonificare dalla criminalità le zone più problematiche della nostra città. Continueremo con questo ritmo serrato almeno per tutto il periodo delle festività". 

Solo per snocciolare alcuni numeri, nell'ultimo mese e mezzo, sono stati ben 25 gli esercizi pubblici controllati, per un impiego complessivo di 90 pattuglie. 1124 le persone identificate, 20 le denunce spiccate per reati vari e tre gli arresti, per rapina e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. 
Sul fronte del controllo alla circolazione stradale, oltre 150 veicoli sono stati controllati e 12 sanzioni sono state spiccate per contravvenzione al codice stradale.

Impegno rinforzato sul territorio anche da parte della Polizia Municipale. "Nell'ultimo bimestre in città 262 sono stati i verbali stilati dalla Municipale per attività come accattonaggio, questua molesta, lavavetri, come ha sottolineato con soddisfazione il Comandante della Municipale di Bologna Carlo Di Palma. A questi vanno aggiunti i servizi dei vigili urbani a contrasto dei fenomeni di bivacco, consumo di alcol su suolo pubblico e ubriachezza molesta, che ha visto la redazione di oltre 400 verbali, sempre nell'ultimo bimestre. 367 sono stati i controlli sui pubblici esercizi che hanno portato alla chiusura di due locali, uno in via D'Azeglio, l'altro in Bolognina. 53 interventi sono stati avviati contro le opera di 'graffitismo' e affissioni abusive.
"Sul fronte dello spaccio di sostanze stupefacenti - chiosa il Comandante della Municipale Di Palma - "abbiamo attivato controlli che hanno portato al sequestro di oltre mezzo kg di droga, nonchè quattro arresti in flagranza. 66 sono stati i servizi in ausilio con le unità cinofile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta alla micro-criminalità, Questore: "Serrata nelle zone 'hot' della città durante le festività'

BolognaToday è in caricamento