rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca

Denaro per i permessi di soggiorno: agente risarcirà la Polizia

Ha arrecato un danno di immagine alla Polizia di Stato e per questo dovrà pagare un risarcimento di 15 mila euro

Un agente ausiliario è stato condannato in primo grado dalla Corte dei Conti regionale al risarcimento di 15 mila euro per danno di immagine alla Polizia di Stato. I fatti risalgono al 2008, quando l'uomo addetto al call-center della Questura, fu condannato per corruzione: riceveva infatti del denaro in cambio di velocizzazioni delle pratiche per i permessi di soggiorno.

La condanna, come si legge sul notiziario Ansa, non fu confermata in appello nel 2013, quando fu prosciolto per prescrizione. Ciò nonostante, per i giudici contabili, questo non cancella la responsabilità amministrativa del poliziotto.

Per i giudici il suo comportamento "condivisibilmente qualificato dal tribunale come corruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio", ha arrecato un "vulnus al bene-interesse salvaguardato dal principio costituzionale dell'imparzialità e del buon andamento della pubblica amministrazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denaro per i permessi di soggiorno: agente risarcirà la Polizia

BolognaToday è in caricamento