menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Denaro per i permessi di soggiorno: agente risarcirà la Polizia

Ha arrecato un danno di immagine alla Polizia di Stato e per questo dovrà pagare un risarcimento di 15 mila euro

Un agente ausiliario è stato condannato in primo grado dalla Corte dei Conti regionale al risarcimento di 15 mila euro per danno di immagine alla Polizia di Stato. I fatti risalgono al 2008, quando l'uomo addetto al call-center della Questura, fu condannato per corruzione: riceveva infatti del denaro in cambio di velocizzazioni delle pratiche per i permessi di soggiorno.

La condanna, come si legge sul notiziario Ansa, non fu confermata in appello nel 2013, quando fu prosciolto per prescrizione. Ciò nonostante, per i giudici contabili, questo non cancella la responsabilità amministrativa del poliziotto.

Per i giudici il suo comportamento "condivisibilmente qualificato dal tribunale come corruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio", ha arrecato un "vulnus al bene-interesse salvaguardato dal principio costituzionale dell'imparzialità e del buon andamento della pubblica amministrazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento