Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Sasso Marconi

Sasso Marconi, lavori al ponte da Vinci: "Chiesto il commissariamento dell'opera"

In Prefettura si terrà un incontro l’8 giugno tra Regione, Città metropolitana, Comune di Sasso e Anas per fare il punto della situazione sui tempi dei lavori allo scavalco sul Reno

Viabilità "strozzata" a Sasso Marconi, con i lavori a ponte Leonardo da Vinci che potrebbero durare fino a tre anni. “La situazione della Porrettana non può aspettare ancora - ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture, Andrea Corsini - Per questo, d’accordo con il sindaco Merola, abbiamo deciso di convocare martedì prossimo Anas e Comune di Sasso Marconi, in un incontro in Prefettura - per fare - il punto sulla sicurezza e sui problemi mobilità di una zona importante, dal punto di vista economico e turistico, del bolognese. E intanto resta il nostro pressing sul ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili perché inserisca la ricostruzione del ponte da Vinci tra le opere commissariate: tre anni di lavoro per quell’arteria sono improponibili”.

L’incontro si terrà in Prefettura l’8 giugno e vedrà riuniti Regione, Città metropolitana di Bologna, Comune di Sasso Marconi e Anas per fare il punto della situazione sui tempi dei lavori allo scavalco sul Reno, chiuso dallo scorso febbraio a causa delle precarie condizioni del cemento che ne sostiene l’arcata, e sui problemi al traffico per chi viaggia sulla strada statale Porrettana vecchia e nuova, compresi i collegamenti stradali e autostradali dell’area.

Ponte Da Vinci a Sasso Marconi, tre anni di lavori: "Tempi inaccettabili" 

Nel frattempo, per accelerare i tempi di ricostruzione del Ponte da Vinci rispetto al cronoprogramma ordinario dei lavori comunicato da Anas e che, ad oggi, prevede l’affidamento per l’intervento definitivo nella primavera del 2022 e la conclusione dell’opera nella primavera del 2024, la Regione ha già chiesto il commissariamento dell’infrastruttura al ministro Giovannini.

“Certamente, e come già ribadito più volte, la ricostruzione del Ponte da Vinci è un intervento di vitale importanza per ripristinare la sicurezza e i flussi di traffico del sistema viario di Sasso Marconi- continua Corsini-. Serve quindi agire in fretta per velocizzare i tempi dei lavori e, nel frattempo, valutare insieme le soluzioni più efficienti ed efficaci per ridurre il più possibile i disagi che i viaggiatori stanno riscontrando ormai da mesi”. 

"Dopo il ponte Da Vinci, rischio isolamento in piena stagione turistica", era stato l'allarme delle associazioni Cna e Ascom preoccupate per la viabilità, vista la chiusura anche della galleria di Riola di Vergato: "In una fase socioeconomica ancora segnata dalle conseguenze della pandemia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sasso Marconi, lavori al ponte da Vinci: "Chiesto il commissariamento dell'opera"

BolognaToday è in caricamento