rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca

La popolazione bolognese: dopo il covid su matrimoni e unioni civili, giù la natalità

Mortalità più contenuta. Ben oltre la metà dei residenti è attiva. In città anche 256 centenari

Sono 391.400 i residenti in città al 30 giugno 2022. Nei primi sei mesi dell'anno sono nati 1.339 bambini (73 in meno rispetto allo stesso periodo del 2021), mentre la mortalità, che aveva avuto un'impennata nei periodi più severi della pandemia, ritorna su livelli più contenuti. Nel primo semestre 2022 sono stati registrati complessivamente 2.362 decessi di residenti a Bologna (-11,9% rispetto a gennaio-giugno 2021). L’età media dei bolognesi è di 46,9 anni.

Intensi anche i movimenti migratori a Bologna, ma con un saldo migratorio lievemente passivo (-285 abitanti). Il 64% dei residenti è in età attiva (tra i 15 e i 64 anni; 250.660 persone), i minori fino a 14 anni, 44.748, sono nettamente inferiori agli ultra-sessantacinquenni, che sfiorano le 96.000 persone. Questi i numeri si evince dai dati diffusi dal Comune, elaborati sulla base dei registri Anagrafici e di Stato civile. 

Dai minori ai centenari

A Bologna vivono 54.051 minori. Superano gli 80 anni 36.315 persone  (9,3% dei residenti) e 59.659 hanno età compresa tra i 65 e 79 anni (15,2% degli abitanti).
I centenari sono 256 (soprattutto donne). I più longevi in città: 2 donne di 106 anni e un uomo di 105 anni.

Le famiglie anagrafiche a Bologna sono 209.977 e, in media, non raggiungono i 2 componenti (1,8).
Le famiglie unipersonali sono le più rappresentate (111.501; 53,1%). Circa un terzo degli ultra-sessantacinquenni vivono soli, in larga maggioranza donne. Tra gli ultraottantenni le donne ‘single’ sono 18.345, quasi il 40% delle bolognesi in questa fascia d’età.
Le famiglie con minori sono il 17% del totale (35.504), tra queste i nuclei mono-genitoriali sono 6.253 (prevalentemente madri con figli minori).

Popolazione, l'identikit degli stranieri che vivono all'ombra delle Due Torri 

Flussi migratori 

Nel periodo gennaio-giugno 2022 le intense dinamiche migratorie che da sempre interessano Bologna, vedono rallentare le nuove iscrizioni nei registri dell’anagrafe, in complesso 6.424, mentre in uscita si contano circa 6.709 cancellazioni e il saldo migratorio scende a -285 abitanti. Tuttavia il saldo è attivo per + 649 persone con l’estero, anche il bilancio migratorio con le altre regioni italiane è attivo (+1.129 abitanti), soprattutto con il sud e le isole (+1.062), mentre è negativo (per 59 abitanti) con le altre province dell’Emilia-Romagna.
Si conferma passivo il bilancio migratorio con l’area metropolitana (-1.772 residenti), soprattutto con i comuni della cintura, mentre i saldi sono positivi con i comuni prossimi ai confini provinciali e le aree dell’Appennino. 

Cittadini bolognesi: i numeri del primo semestre 2022

Natalità in flessione, su matrimoni e unioni civili 

Nel 2022 la diminuzione delle nascite interessa anche Bologna, seppure in misura contenuta.
Sono 1.339 i nati nel primo semestre, in flessione del -5,2% rispetto al periodo gennaio - giugno 2021.
Il 2022 a Bologna segna la ripresa della nuzialità, nel primo semestre sono stati celebrati 417 matrimoni (+53,3% rispetto al periodo gennaio-giugno 2021), quasi il 10% in più rispetto alla media semestrale del triennio pre-covid 2017-2019.

Nei primi sei mesi del 2022 si conferma la maggior propensione degli sposi a scegliere il rito civile, con 341 nozze in municipio a fronte di 76 celebrazioni religiose.
Tra gennaio e giugno 2022 sono state celebrate 26 unioni civili (14 in più del 2021): 15 maschili e 11 femminili.

Mortalità più contenuta 

Nel corso del primo semestre 2022 sono stati registrati complessivamente 2.362 decessi di residenti a Bologna (-11,9% rispetto a gennaio-giugno 2021).  
Si rileva un calo del -8,3% degli eventi avvenuti nei primi sei mesi del 2022 rispetto alla media del quinquennio 2016-2021.

 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La popolazione bolognese: dopo il covid su matrimoni e unioni civili, giù la natalità

BolognaToday è in caricamento