rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Poste Emilia-Romagna: portalettere in agitazione fino al 17 luglio

A mobilitare i lavoratori delle Poste è la Slc-Cgil

Da martedì prossimo inizia un nuovo sciopero degli straordinari dei portalettere emiliano-romagnoli, compresa la flessibilità operativa del personale addetto al recapito e il conto ore del personale di sportello che durerà un mese, fino al 17 luglio.

A mobilitare i lavoratori delle Poste è la Slc-Cgil che spiega: "Basta tergiversare. Occorre avere il coraggio di una più incisiva e mirata iniziativa sindacale e di rappresentanza verso i lavoratori sempre piu' esposti alle pressioni aziendali". Oltre al blocco degli straordinari, la sigla della Cgil convochera' delle assemblee informative "per diffondere, per far conoscere e condividere con lavoratrici e lavoratori il nostro pensiero chiedendo loro un mandalo a proseguire e ad appoggiare la nostra iniziativa".

Di problemi ce ne sono parecchi, a sentire la Cgil: si va dalla carenza di personale "testimoniato dal ricorso continuo allo straordinario" (e dunque il fatto di bloccarlo potrebbe ridurre non poco alcune attività come le consegne) ai carichi di lavoro nel recapito "che comportano un'intensificazione della prestazione lavorativa"; dal mancato rispetto dell'orario di lavoro alle pressioni commerciali, fino all'esternalizzazione di servizi di trasporto al Cmp. "Ci saremmo aspettati un confronto di merito serio, dopo il ripetersi di incontri senza sostanziali passi avanti, con un'azienda riluttante ad affrontare le istanze sindacali oggetto del conflitto, tematiche che non possono essere rimandate a lungo", dice la Slc che dunque ha deciso di alzare il tiro chiamando alla mobilitazione. E ricorda: "Il risanamento dei conti realizzato e decantato dall'azienda si e' giovato della collaborazione e dei sacrifici delle lavoratrici e dei lavoratori".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste Emilia-Romagna: portalettere in agitazione fino al 17 luglio

BolognaToday è in caricamento