rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021

Lavoro, Potere al Popolo attacca: "Lepore se ne ricorda solo adesso" | VIDEO

Marta Collot: "Al tavolo convoca solo Cgil-Cisl e Uil. Lesa democrazia sindacale"

"Il sindaco di Bologna, Matteo Lepore, si ricorda del diritto al lavoro solo dopo il fatto grave di ieri all'Interporto". L'attacco frontale arriva da Marta Collot, leader di Potere al Popolo a Bologna e candidata sindaco alle scorse amministrative, questa mattina in presidio in piazza Maggiore, proprio sotto le finestre di Palazzo D'Accursio.

"Lepore si ricorda del diritto al lavoro solo dopo un fatto grave come la morte di un ragazzo di 22 anni all'Interporto di Bologna, e parliamo di omicidio sul lavoro - attacca Collot - come se non sapesse benissimo della condizione di precarietà e insicurezza sul lavoro nel settore della logistica da anni, e come se non fosse stato in Comune per 10 anni".

Secondo Potere al Popolo c'è però anche "un tema di democrazia sindacale", punta il dito Collot, perchè Lepore "sta convocando un tavolo a cui vengono chiamati a partecipare solo Cgil, Cisl e Uil, complici delle politiche di smantellamento del diritto sul lavoro degli ultimi 30 anni, mentre vengono esclusi i sindacati di base come Usb e Si-Cobas, che tra l'altro è presente all'Interporto di Bologna e si è già mobilitato in questi giorni". Per Potere al Popolo, "il diritto al lavoro e la democrazia reale sono temi che vanno rimessi al centro del dibattito pubblico". (Dire)

Lavoro, Lepore: "Lanceremo l'idea di un Patto metropolitano per la logistica etica" | VIDEO

La morte di Yaya (al lavoro da soli 3 giorni) e il problema sicurezza: "Garantire preparazione sulle mansioni"

Giovane operaio morto sul lavoro a Bentivoglio: "Sciopero, ora l'Interporto si ferma"

Incidente all'Interporto: morto operaio 22enne

Video popolari

Lavoro, Potere al Popolo attacca: "Lepore se ne ricorda solo adesso" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento