Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Centro Storico / Piazza Maggiore

Ferragosto 2016, pranzo di solidarietà a Palazzo D'Accursio: '15 agosto bolognese senza divisioni'

Un messaggio di solidarietà da Palazzo D'Accursio, sede amministrativa della città, oggi ristorante aperto alle persone indigenti, arrivate in circa 200

"15 agosto città deserta, ma non svuotata da persone che hanno bisogno, forse ci si sente ancora più soli" parola di Roberto Morgantini, vice-presidente degli Amici di Piazza Grande e tra i fondatori delle "Cucine Popolari" la mensa in via del Battiferro "un'iniziativa di questo tipo all'interno di questo palazzo credo che abbia un senso che arrivi a chi ha necessità". 

Penne gratinate, arrosto di tacchino, patate al rosmarino, ratatouille e poi creme caramel e frutta fresca, questo il menù del pranzo di Ferragosto nel cortile d'onore di Palazzo D'Accursio, offerto da Camst e organizzato da Caritas, con il supporto di tanti volontari. Tavoli rotondi, ben apparecchiati e ospiti serviti al tavolo. 

Un messaggio di solidarietà dalla sede amministrativa della città, ma che oggi si trasfroma in ristorante per le persone indigenti, arrivate in circa 200. A servire ai tavoli non solo i volontari, ma anche i politici rimasti in città: "Un ferragosto tutto bolognese e senza divisioni", dice appunto Daniele Carella, ex consigliere comunale di 'Uniti si Vince', ma come ogni anno volontario al pranzo che vede nella veste di camerieri politici di ogni schieramento. 

"Un giorno di festa ed è giusto che lo sia per tutti - ha detto dal microfono Don Antonio Allori, vicario episcopale della Carità che ha portato i saluti e gli auguri agli ospiti dell'Arcivescovo Matteo Maria Zuppi impegnato nel Santuario di Bocca di Rio, a Baragazza di Castiglione de' Pepoli, per la festa dell'Assunta "un momento speciale di fraternità per tante persone, un ringraziamento a chi ha offerto il pasto e a coloro che lo servono, impegnati nel servizio della comunità civile di Bologna". 

"Siamo molto contenti di aprire la casa comunale per questo pranzo che da tanti anni si fa, che riesce grazie all'impegno di tutti", ha detto l'assessore al commercio Matteo Lepore.  

"Gli amministratori che sono rimasti in città sono chiamati a fare questo servizio, ma non si tratta di un servizio saltuario - dice Daniele Ara, presidente del Quartiere Navile - qui ci son persone che già entrano nella rete dei servizi sociali del comune, una rete fatta di volontariato sociale, di privato sociale e di pubblico, importante per dare riscatto a queste persone. Il pranzo ha un valore reale per non sentirsi soli e simbolico perchè vengono a farsi servire dagli amministratori e da chi ha avuto forse più fortuna di loro". 

"Giornata molto importante per chi rimane da solo ma anche per noi che serviamo ai tavoli, un gesto di solidarietà con le persone in difficoltà, credo sia sempre utile" dice l'assessore alla sicurezza Riccardo Malagoli. 

Ferragosto 2016: pranzo della solidarietà a Palazzo D'Accursio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferragosto 2016, pranzo di solidarietà a Palazzo D'Accursio: '15 agosto bolognese senza divisioni'
BolognaToday è in caricamento