menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Pratello, giovane giù dalla finestra: caduta anomala, si indaga per istigazione al suicidio

Una passante lo avrebbe soccorso dopo la caduta e alla donna la vittima avrebbe raccontato di essere stato spinto giù da qualcuno. Trovate tracce di cocaina in casa, coltelli a terra e appartamento a soqquadro

Si trova in coma farmacologico il 30enne volato giù ieri pomeriggio da una finestra del secondo piano di una palazzina di via Del Pratello. Dopo essere stato trasportato all'ospedale Maggiore, in gravi condizioni, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Resta riservata la prognosi. 
Proseguono le indagini sulla dinamica dei fatti, che restano contornati da un alone di mistero. Non è chiaro infatti se il giovane si sia buttato giù o se sia stato spinto da qualcuno.

La Procura ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio. Anomala la modalità della caduta. Il giovane, infatti, è caduto al centro della strada, non subito sotta la finestra. Per finire lì, dunque, o deve aver fatto un grosso slancio nel buttarsi giù oppure qualcuno deve averlo spinto con forza, ricostruiscono gli inquirenti. E' caduto di viso. Dopo il volo era cosciente, tano che una donna, che si trovava a passare in strada, lo avrebbe avvicinato e lui stesso - secondo quanto riportano fonti investigative - avrebbe detto alla passante di essere stato spinto giù da qualcuno. Della donna poi però si sono perse le tracce durante le operazioni di soccorso ed il Procuratore aggiunto Valter Giovannini le ha rivolto un appello, chiedendo di farsi viva con le forze dell'ordine. Preziosa, infatti, potrebbe essere la sua testimonianza ai fini delle indagini.

Il fatto si è consumato alla presenza di altre persone. Infatti al momento del volo il 30enne non era solo in casa, nell'appartamento c'era anche il coinquilino, un ragazzo straniero, e altri due amici.  
I tre sono stati ascoltati dagli inquirenti. Avrebbero riferito che il giovane era in stato di agitazione. L'appartamento è stato trovato a soqquadro. A terra c'erano anche tre coltelli, tra cui uno grosso da cucina. Un tavolo rotto, cassetti rovesciati.

Nella casa sarebbe stata consumata della cocaina, della quale gli inquirenti hanno trovato alcune tracce nell'appartamento. Si attendono ora gli esiti degli esami tossicologici eseguiti sul 30enne. Altra ipotesi investigativa è infatti quella di un gesto avvenuto sotto effetto di sostanze stupefacenti. 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

8 Marzo: 5 donne "speciali" che hanno fatto la storia di Bologna

social

Sanremo: la scaletta della finale del Festival

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento