Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Porto / Via Prati di Caprara

Outlet moda ai Prati di Caprara: 'no' di Confesercenti

L'associazione commercianti si unisce al comitato: 'Operatori commerciali e cittadini della zona chiedono all’Amministrazione Comunale di non approvarlo'

Esulta il comitato "Rigenerazione No Speculazione" per la votazione unanime della Commissione consiliare Affari generali e istituzionali del Comune di Bologna a favore dell'istruttoria pubblica riguardante la proposta di tutela dell'area dei Prati di Caprara.

Anche Confesercenti di Bologna ha partecipato questa mattina alla riunione delle Commissioni Consiliari
del Comune di Bologna “Affari Generali” e “Territorio e Ambiente” per sostenere la richiesta del Comitato perché arrivi in Consiglio Comunale la raccolta firme contro la realizzazione della “cittadella della moda” ai Prati di Caprara, un progetto di forte impatto ambientale (oltre 40.000 mq di nuova grande distribuzione) "e con un notevole consumo aggiuntivo di suolo su un'area verde, che avrebbe effetti estremamente negativi sui negozi della zona Saffi, ancora caratterizzata da una articolata rete di negozi di vicinato al servizio della comunità locale e peraltro già fortemente provata da una fortissima crisi economica e dei consumi" fa sapere l'associazione che "esprime forte contrarietà ed unisce la sua voce a quella degli operatori commerciali, dei cittadini della zona e del Comitato chiedendo all’Amministrazione Comunale di Bologna di non approvarlo. Siamo a precisare che Confesercenti di Bologna valuta positivamente la possibilità che il Bologna Calcio possa riqualificare e innovare lo stadio Dall’Ara per renderlo funzionale alle nuove esigenze della Società e dei tifosi. Le risorse necessarie per il nuovo Stadio non possono però essere ricercate attraverso operazioni immobiliari che prevedano altre strutture della grande distribuzione in una realtà territoriale già satura di ipermercati". 

Con 2.532 firme complessive raccolte, di cui solo 4 rigettate, il comitato "Rigenerazione No Speculazione" in metà del tempo richiesto è riuscito a raccogliere un numero di firme notevolmente superiore a quelle richieste (2.000) dimostrando non solo l'efficienza degli attivisti, ma l'attenzione della cittadinanza riguardo il tema della conservazione di un'area verde sui Prati di Caprara.

"Nonostante il riconoscimento per il successo manifestato da parte della commissione consigliare - si legge nella nota del Comitato - riteniamo che il nostro compito di vigilanza non sia ancora concluso, non avendo di fatto nessuna garanzia che l'area sia esente da quelle che riteniamo speculazioni edilizie inappropriate dal punto di visto ambientale, della tutela della salute ed economica dei cittadini della zona". 

E' quindi convocata un''assemblea aperta a tutta la cittadinanza il giorno giovedì 6 settembre alle ore 18 presso Venti Pietre in via Marzabotto 2, dove verranno decise e votate le azioni da realizzare sul territorio nei due mesi prima dall'istruttoria, alla quale il Comitato porrà "questioni chiare e chiedendo conto in modo circostanziato di contraddizioni che abbiamo riscontrato nella gestione da parte del Comune di Bologna dell'intera faccenda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Outlet moda ai Prati di Caprara: 'no' di Confesercenti

BolognaToday è in caricamento