Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presepe della 'Ri-Nascita' fatto dai pazienti del centro protesi Inail - VIDEO

Inaugurato nel cortile di Palazzo D'Accursio dal sindaco Virginio Merola e dal cardinale Matteo Zuppi

 

Il "Presepio della Ri-Nascita" è frutto di una collaborazione fra il Centro protesi di Vigorso e alcuni scultori che si sono messi a disposizione di chi ha subito gravi menomazioni: gli artisti hanno guidato i degenti nella progettazione e realizzazione del presepio, costituito da figure a grandezza naturale modellate con la terracotta.

In mezzo a queste è presente anche una gamba, poggiata a terra, che richiama il miracolo dell'arto ricresciuto a Miguel Juan Pellicer nel 1640. "Grazie per questo messaggio – dichiara Merola – che è quello del presepe al di là di come la pensiamo in termini di fede, cioè la vita quotidiana che si confronta con il mistero della divinità e soprattutto con la realtà".

"Io mi auguro che Bologna faccia un grande presepe di convivenza, di voglia di pace e del rappresentare anche ognuno il proprio problema in questo presepe che può essere ed è la nostra città", conclude il primo cittadino. "Prendo le parole del sindaco", afferma subito dopo Zuppi, parlando di "questo bellissimo presepe che può essere e dev'essere Bologna, dove c'è tanta umanità e dove si rivela la grandezza dell'uomo". Il cardinale elogia poi il Centro protesi di Vigorso: "Un'eccellenza che dà speranza", dimostrando che "si può sempre riparare e ricostruire ciò che il male rompe"

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento