Mattarella nell'Aula di Santa Lucia: "Bologna e la sua Università crocevia d'Europa"

Arrivato nell'Aula Magna di Santa Lucia per la consegna del 'sigillum magnum": per lui uno scrosciante applauso in piedi

Oggi in città il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per ricevere il Sigillum Magnum dell'Alma Mater, la massima onorificenza accademica. Arrivato puntuale nell'aula magna di Santa Lucia, è stato accolto dal rettore Francesco Ubertini, dal sindaco Virginio Merola e da Stefano Bonaccini. Presenti anche Valeria Fedeli, ministro dell'Istruzione e Gianluca Galletti, Pierferdinando Casini e Romano Prodi. 

"Bologna e la sua Università sono "crocevia d'Europa e continuano a fornire un contributo di grande importanza al nostro Paese e all'Europa, per la collaborazione, la pace e lo sviluppo comune del nostro continente e per la cultura senza confine". - ha detto il nostro Presidente della Repubblica dinannzi alla platea che ha riempito l'Aula Magna.

"E' un onore riceve il Sigillum Magnum - ha detto il Capo dello Stato, prendendo la parola al termine della cerimonia - ed essendo stato a lungo partecipe della vita universitaria ne apprezzo in pieno l''importanza e il significato. Ne sono molto riconoscente".

Da giurista, Mattarella ci tiene poi a ricordare Irnerio, uno dei maestri illustri dell'Alma Mater, che coi suoi studi "ha restituito al diritto la dignità di scienza autonoma, pur nella consapevolezza della unicita'' del sapere, allora molto forte come percezione e che oggi si recupera".

Il presidente della Repubblica ha citato quindi la scuola dei glossatori, che avviò "il diritto comune, per molti secoli condiviso da tutti. Per il diritto e le altre branche del sapere Bologna è stata in quegli anni un punto di incontro decisivo in Europa e per molti secoli quel diritto nato qui ha unificato l''Europa nei principi fondamentali del diritto" (fonte DIRE). 

LA MATTINATA BOLOGNESE. Alle 11 nell'Aula Magna di Santa Lucia, la cerimonia con l'avvio delle giornate di studio "Giovani e ricerca: il percorso dell'Alma Mater verso il futuro. Dopo i saluti del rettore Francesco Ubertini, interverranno Sergio Bertolucci, professore straordinario del Dipartimento di Fisica e Astronomia, e Ilaria Bueno, ricercatrice del Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell'Università di Bologna. Seguirà la consegna del Sigillum Magnum a Mattarella.

Nell'ambito delle celebrazioni per il 20° anniversario della scomparsa di don Giuseppe Dossetti, nel pomeriggio parteciperà al convegno "Costruzione e rinnovamento. Dossetti tra Costituzione e Concilio". 

La visita del Presidente è stata posticipata di un mese: era prevista il 12 dicembre, ma, dopo l'annuncio delle dimissioni del premier Matteo Renzi, era stato costretto ad annullare. 

Il Sigillum Magnum viene conferito dall'Università di Bologna per iniziativa del rettore a personalità che si sono distinte nel mondo della cultura e della politica. E' stato consegnato in passato a Shimon Peres, Jacques Delors, Rudolf Emil Kalman, il Giovanni Paolo II, Ivano Barberini, Tonino Guerra, Jean-Claude Juncker, Helmut Kohl, Isabella Seragnoli, Nasser Al-Mohammed Al-Ahmed Al-Jaber Al-Sabah, Romano Prodi, Umberto Eco, al presidente della Repubblica del Cile Ricardo Lagos.

Potrebbe interessarti

  • Casa: 6 modi per riutilizzare i fondi di caffè

  • Instagram senza più 'like': ecco cosa sta succedendo

  • Sentiero dei Bregoli: un itinerario spirituale

  • Eclissi lunare: conto alla rovescia, dove ammirare la luna rossa

I più letti della settimana

  • Incidente mortale bici-furgone: vittima un professore dell'Alma Mater

  • Incendio treno Frecciarossa: prende fuoco il pacco batterie, convogli evacuati

  • Sciopero nazionale trasporti 24 e 26 luglio: stop bus, treni e aerei

  • Incendio in stazione, fiamme al binario 17: evacuati 200 passeggeri alta velocità

  • Insegnante in vacanza in Abruzzo: ha un malore e annega in mare

  • Malore sulla Torre degli Asinelli: traffico interrotto, soccorsi sul posto

Torna su
BolognaToday è in caricamento