Giovedì, 13 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ristoratori in piazza Maggiore: "Riaprire solo i dehors è discriminatorio. Tutti devono poter lavorare" | VIDEO

La protesta con tanto di tavola apparecchiata: "I pubblici esercizi hanno deciso di dar vita a un picchetto permanente di protesta, almeno fino a fine aprile, per difendere i diritti di tutta la categoria"

Tari scontata del 100%, riduzione dell’Irap, sconto totale sull’Imu, blocco degli sfratti, semplificazione per l’accesso al credito bancario, risarcimenti veri e adeguati alle perdite e riaperture non solo con servizio nei dehor, ma anche all’interno dei locali. Sono alcune delle richieste degli imprenditori della Fipe di Confcommercio Ascom Bologna che da lunedì 19 aprile sono in presidio permanente, almeno finché non vengono chiariti i contenuti del nuovo decreto legge.

"Accogliamo con favore le riaperture dal 26 aprile –  dice Vincenzo Vottero, presidente Fipe-Ristoranti e trattorie di Confcommercio Ascom Bologna – ma troviamo assurdo e discriminatorio prevedere che solo chi ha i posti all’esterno possa lavorare con la clientela ai tavoli. A Bologna ci sono centinaia di locali che non hanno modo di utilizzare i dehor, si fa una distinzione inaccettabile. È una regola senza alcun senso. Bisogna permettere a tutti di riaprire seguendo regole e protocolli che esistono già".

"Ci vogliono aiuti concreti e non mancette, come lo sono stati i ristori – prosegue il presidente della Fipe-Ristoranti e trattorie –, chiediamo lo sconto del 100% della Tari e dell’Imu, così come un accesso al credito facilitato e risarcimenti veri e adeguati alle perdite subite. Solo così si aiuta la categoria intera".

La bozza del nuovo decreto

Contrordine del Governo: a scuola solo il 60%. Bonaccini: "Diluire gli orari"

Riaperture, Bonaccini: "Avrei preferito coprifuoco alle 23, ma non escludo revisioni"

Musica e folla in Piazza Verdi: vigili e polizia sgomberano | VIDEO

Contagi in calo, riprende fiato il Maggiore: riapre un reparto degenze No Covid

Covid, come è cambiata la curva epidemica in Emilia Romagna e come ha viaggiato il virus nelle nostre scuole | GRAFICI

Si parla di

Video popolari

Ristoratori in piazza Maggiore: "Riaprire solo i dehors è discriminatorio. Tutti devono poter lavorare" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento