Presidio Usb in Regione: tensione tra manifestanti e forze dell'ordine

Un centinaio di manifestanti si sono radunati ieri per protestare contro le politiche di Errani. "Ci hanno scacciato a manganellate", è l'accusa di Marinelli. La questura ammette spintonamenti ma nulla più

Momenti di tensione ieri davanti la sede della Regione Emilia-Romagna. Il Sindacato di base - Usb - che ha convocato un presidio per protestare contro le politiche della giunta guidata da Vasco Errani, si è scontrato con le forze dell'ordine sul posto per arginare la manifestazione.
Oltre un centinaio di persone, come si legge sul sito del sindaca, “ hanno partecipato al presidio per rivendicare la necessità di una inversione radicale delle politiche regionali che sono totalmente inefficaci rispetti agli effetti della crisi economica.” I manifestanti si sono presentati sotto la Giunta per presentare alcune proposte per i cassa integrati, per contrastare gli sfratti, nonché per consegnare le prime 5000 firme di cittadini contro gli aumenti dei biglietti nel trasporto pubblico locale.
 
IL PARAPIGLIA - “Errani – scive la USB - ha risposto alla nostra richiesta sgomberando violentemente i lavoratori dall’atrio della Regione”. Sul posto infatti sono giunte le forze dell’ordine per intervenire. Il sindacalista Luigi Marinelli alla Dire ha riportato una dinamica violenta: "Abbiamo provato a entrare nel palazzo della giunta ma le forze dell'ordine ci hanno respinto con spintoni e manganellate". Dopo qualche minuto di parapiglia, "alcuni di noi, siamo circa un centinaio, sono riusciti a entrare. Altri sono rimasti fuori".

La Questura però precisa che nessuna manganellata è stata scagliata durante il presidio. Gli attimi di tensione, spiega piazza Galilei, si sono verificati quando i manifestanti dell'Usb hanno tentato di entrare in massa in Regione e la Polizia, schierata a presidio dell'ingresso, ha fatto muro. C'e' stato qualche spintonamento, ma non ci sono state manganellate da parte delle Forze dell'ordine. La tensione si e' subito smorzata: l'Usb ha concordato con la Polizia che nel palazzo sarebbe entrata una delegazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento