rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Cronaca

Molestie sessuali su studentesse Unibo, presidio nella Giornata vs la violenza sulle donne

Il là parte dalla condanna di un ex prof. di Alma Mater. "Bisogna vigilare su ciò che avviene negli spazi universitari" spiega Malaconsilia, Consultoria studentesca autogestita

Nel giorno della violenza contro le donne, le studentesse scendono in piazza per mantenere alta l'attenzione delle molestie anche in ambito universitario. Il là è partito dalla recente condanna di un ex professore Unibo che ha patteggiato un anno e otto mesi per passati episodi di molestie e violenza sessuale su tre studentesse.

"Bisogna vigilare su ciò che avviene negli spazi universitari" - spiega la Consultoria lanciando per venerdì 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza di genere, un presidio dalle  ore17.30 sotto il Portico dei Servi - "In questo caso l'ateneo è intervenuto tempestivamente prendendo provvedimenti (il prof è stato allontanato da mesi, ndr), ma sappiamo che casi simili  ne potrebbero essere tanti".

"Questa vicenda mette in luce un problema che conosciamo, strutturale - spiega l'avvocato che ha seguito il caso all'Ansa - nei rapporti uomo-donna, che vedono i rapporti di potere accentuati in ambito accademico. Meritorio è l'impegno di Malaconsilia che ha scoperchiato un vaso del quale conoscevamo il contenuto, nel senso che in ambito accademico questi fatti erano risaputi. Se le donne non si sentono lasciate sole, questi episodi possono essere combattuti".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie sessuali su studentesse Unibo, presidio nella Giornata vs la violenza sulle donne

BolognaToday è in caricamento