rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Europa, rafforzare il senso di appartenenza all’Unione: cofinanziati dalla Regione 19 progetti con 270mila euro

E' l’esito del bando destinato a Enti locali, associazioni e fondazioni senza scopo di lucro per cofinanziare iniziative di promozione e condivisione dei valori europei

Favorire la conoscenza della cultura e dell’identità europea, condividerne i valori, accrescere l’informazione e la comunicazione sui diritti che la cittadinanza dell’Unione conferisce a cittadini e cittadine, per migliorarne la consapevolezza e per incoraggiare una reale cittadinanza attiva. E ancora, rafforzare la partecipazione degli enti territoriali alle politiche comunitarie e la loro capacità di intercettare le risorse europee, soprattutto relative alla nuova programmazione dei Fondi comunitari e all’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

Sono questi gli obiettivi che la Regione Emilia-Romagna si è posta con il bando rivolto a enti locali, associazioni e fondazioni senza scopo di lucro con almeno una sede operativa sul territorio regionale, che ha messo a disposizione 270mila euro per cofinanziare progetti specifici, con un contributo fino a 20mila euro a progetto.

19 i progetti approvati e finanziati, di cui 11 presentati da enti locali e 8 dall’associazionismo. Dei 270 mila euro a disposizione, 153.398 sono stati riconosciuti come cofinanziamento a progetti degli enti locali e 116.584 a progetti del mondo dell’associazionismo. Il valore complessivo del parco progetti approvati, contributo regionale e quota a carico dei beneficiari, supera i 370mila euro.

Laboratori sul Green Deal europeo, sviluppo sostenibile ed economia verde, attività sugli ecosistemi e le geografie europee che prevedono il coinvolgimento di performer di street art, e ancora attività culturali con la presenza di giovani scrittori europei sono solo alcune delle iniziative progettate e finanziate. 

“Se vogliamo progettare concretamente il nostro futuro, dobbiamo farlo con lo sguardo sempre volto a quel che accade intorno a noi e all’Unione europea- afferma la vicepresidente con delega ai Rapporti con l’Ue, Elly Schlein- perché di fronte a sfide comuni, servono risposte condivise. Con questo bando ci siamo posti l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la vocazione europea dell’Emilia-Romagna, coinvolgendo le cittadine e i cittadini, l’associazionismo e i territori. Vogliamo contribuire a far conoscere le nuove opportunità europee,  che orientano gli investimenti verso l’inclusione sociale e la transizione ecologica e digitale. È una sfida- conclude la vicepresidente- che si può affrontare solo se si lavora tutti insieme, ognuno per la propria parte

Il bando rientra nell’ambito delle strategie definite nel Programma triennale per la promozione della cittadinanza europea 2019-2021 e nel nuovo Patto per il Lavoro e per il Clima fondato sulla sostenibilità ambientale, economica e sociale, a cui la Regione Emilia-Romagna ha destinato più di 800mila euro nel triennio 2019-2021.

I progetti che riceveranno il sostegno della Regione si dividono in due tipi: iniziative per la diffusione della conoscenza del progetto di Unione, del processo di integrazione europea e dei diritti e doveri derivanti dalla cittadinanza europea; iniziative di institutional building per la promozione della conoscenza dei processi di formulazione e attuazione delle politiche dell’Unione e il rafforzamento della partecipazione degli enti locali alla progettazione europea ed alle sue opportunità. Questi ultimi hanno l’obiettivo di fornire gli strumenti necessari a cogliere le opportunità di finanziamento della nuova programmazione europea, sostenendo un nuovo corso delle politiche territoriali che dia ampio spazio alla sfida della transizione ecologica.
Nei progetti di diffusione e divulgazione dei temi legati alla cittadinanza europea molta attenzione è riservata agli adolescenti e agli under 30.

I progetti approvati

La distribuzione geografica dei progetti approvati vede 4 interventi nella provincia di Bologna, 3 in quella di Modena, 3 in quella di Forlì-Cesena, 2 in quella di Ravenna, 2 in quella di Parma e 2 in quella di Reggio Emilia, mentre le province di Ferrara, Parma e Rimini ottengono 1 intervento finanziato ciascuna. I progetti presentati dovranno essere realizzati e concludersi nell’arco del 2021.

Degli 11 progetti finanziabili presentati dagli enti locali, 6 sono stati presentati da Unioni di comuni: Unione della Romagna Faentina, Unione dei Comuni Valle del Savio, Unione dei Comuni delle Valli del Taro e del Ceno, Unione dei Comuni montani Alta Val d'Arda, Unione dei Comuni Terre Fiumi, Unione dei Comuni Bassa Reggiana. 4 i progetti selezionati presentati da Comuni: Comune di Formigine, Comune di Bentivoglio, Comune di Cesenatico e Comune di Castelfranco Emilia. Sono invece 8 le associazioni il cui progetto è risultato meritevole di contributo: Associazione Mazziniana Italiana, Sciara progetti APS, Associazione per l'Educazione giovanile, Associazione Volontarimini, Cittadinanzattiva Emilia-Romagna APS, Associazione Arci - Comitato Territoriale di Reggio Emilia, Progettarte officina culturale, AICS comitato regionale Emilia-Romagna APS. Tra quelli presentati dagli enti locali, c’è ad esempio il progetto del Comune di Ravenna, che prevede diverse attività dedicate alla partecipazione dei cittadini sul futuro dell’Ue e del Green Deal europeo, come una serie di laboratori “green” su biodiversità e riuso, sviluppo sostenibile ed economia verde.

Il Comune di Formigine invece ha proposto, fra altre attività, anche laboratori di comunità dedicati agli ecosistemi e alle geografie europee, con il coinvolgimento di writers e performer di street art. Il Comune di Bentivoglio mette al centro del proprio progetto la cultura, proponendo un laboratorio teatrale e la lettura di opere di giovani scrittori europei.

Sono giovani anche i protagonisti del progetto di Castelfranco Emilia, che si cimenta con un concorso d’arte, e di Cesenatico che, attraverso una serie di attività di game design, racconterà ai giovani il mare e gli antichi mestieri ad esso legati. Tra le attività dei progetti delle associazioni, si segnalano invece laboratori sulla cittadinanza europea con l’utilizzo della realtà virtuale, workshop tematici sulla progettazione europea, percorsi di coprogettazione partecipata, spettacoli, seminari e mostre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europa, rafforzare il senso di appartenenza all’Unione: cofinanziati dalla Regione 19 progetti con 270mila euro

BolognaToday è in caricamento