menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'In Italia bisogna alzare la voce': show al Pronto Soccorso, 37enne in manette

Ha ferito un'infermiera e minacciato gli agenti di polizia, così è stato portato in questura e rinchiuso in cella. Dovrà rispondere di una sfilza di reati

La Polizia ha arrestato ieri mattina un cittadino tunisino di 37 anni. Ad allertare il 113 alle 8 il personale sanitario del pronto soccorso dell'ospedale Maggiore: un paziente molesto inveiva e voleva essere visitato in tempi brevi. 

"In Italia per ottenere qualcosa bisogna alzare la voce", gridava, quindi lo 'show' è andato avanti, tanto che infine lo straniero ha aggredito un'infermiera, causandole una lesione al polso (guaribile in 5 giorni). All'arrivo degli agenti, non si è calmato e li minacciati di morte: "Vi taglio la gola, toglietevi le divise, vi vengo a cercare", così è stato portato in questura e rinchiuso in cella di sicurezza fino a domani, quando sarà processato per direttissima.

Dovrà rispondere di una sfilza di reati: resistenza a pubblico ufficiale, minacce gravi, lesioni e interruzione di pubblico servizio. Il 37enne ha rimediato anche una denuncia per ricettazione perchè trovato in possesso di due carte di credito e una tessera sanitaria intestata dei quali non è titolare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento