Cronaca Porto / Largo Bartolo Nigrisoli

Maggiore, nuovo Pronto Soccorso: accessi facilitati per i disabili

Riservata la rampa 2 Agosto e la relativa area di sosta ai mezzi privati muniti di pass per disabili, con la possibilità anche per le auto senza pass di poter sostare temporaneamente

Al via i lavori di ampliamento del Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore. Al termine, previsto per giugno 2014, il nuovo Pronto Soccorso occuperà una superficie di 2.140 mq, a fronte degli attuali 1.695 mq, grazie alla ristrutturazione e alla riorganizzazione di spazi già esistenti. L’Azienda finanzierà questa ristrutturazione con 3 milioni e 800 mila euro, un investimento importante, tanto più rilevante in tempo di crisi.
I lavori non comporteranno alcuna riduzione o sospensione delle attività sanitarie che si svolgono in Pronto Soccorso.

Per garantire un accesso facilitato ai cittadini più fragili, è stata ridisegnata la viabilità dei mezzi di soccorso, pubblici e privati, che accedono da ingressi alternativi collegati direttamente al Pronto Soccorso, riservando la rampa 2 Agosto e la relativa area di sosta ai mezzi privati muniti di pass per disabili, con la possibilità anche per le auto senza pass di poter sostare temporaneamente.  
Sempre possibile, invece, l’ingresso pedonale al Pronto Soccorso dalla stessa rampa 2 Agosto, ma con accesso sul lato sinistro.


L’ampliamento renderà il Pronto Soccorso più adeguato, confortevole e sicuro, assicura Ausl in una nota. La configurazione attuale del Pronto Soccorso risale, infatti, alla fine degli anni ’90 e rispecchia l’organizzazione dei servizi e i canoni di costruzione dell’epoca. Con la ristrutturazione saranno create aree di attesa diversificate per codice di accesso, il triage sarà sistemato in una posizione baricentrica e più funzionale, si assicurerà, infine, maggior comfort per i pazienti e più sicurezza per gli operatori sanitari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maggiore, nuovo Pronto Soccorso: accessi facilitati per i disabili

BolognaToday è in caricamento