Cronaca Piazza Maggiore

Prostituzione: da Palazzo d'Accursio l'idea di un'ordinanza del sindaco ad hoc

Dal Consiglio Comunale una proposta per contrastare i fenomeni di sfruttamento e di delinquenza: si potrebbe partire dall'area di Villa Pallavicini

Il Comune di Bologna sta meditando una strategia contro la prostituzione in strada a partire dalla zona di Villa Pallavicini: l'intenzione di contrastare il fenomeno di sfruttamento, ma soprattutto il sistema logistico che lo sostiene, partirebbe da un'ordinanza, che prevede anche un inasprimento delle sanzioni previste nel Regolamento di polizia urbana.

LOTTA ALLA PROSTITUZIONE E AL GIRO D DELINQUENZA CHE GENERA. A comunicarlo è stato lo stesso sindaco della città, Virginio Merola, durante il Consiglio Comunale: "Necessario intervenire sulle situazioni che creano supporto logistico alle attività di prostituzione e delinquenza, per lottare contro lo sfruttamento della prostituzione ed evitare la concentrazione di clienti delle prostitute in zone periferiche della città, a cominciare, come caso pilota, dalle zone del quartiere Borgo Panigale nelle vicinanze di Villa Pallavicini". L'ordinanza ad hoc sarebbe la seconda, dopo quella di via Petroni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostituzione: da Palazzo d'Accursio l'idea di un'ordinanza del sindaco ad hoc

BolognaToday è in caricamento