rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Rizzoli: mega protesi a paziente affetto da tumore osseo

La delicata operazione, avvenuta nel dipartimento del Rizzoli di Bagheria, permette al paziente di muovere l'articolazione: "potrà tornare a camminare e a condurre una vita attiva"

Un'operazione chirurgica nel dipartimento del Rizzoli di Bagheria, in Sicilia, ha permesso l'mpianto di una mega protesi su un paziente affetto da tumore osseo. Il tutto grazie a multidisciplinarità, tecnologie e tecniche innovative. Lo fa sapere l'Istituto ortopedico bolognese, comunicando un intervento avvenuto martedì scorso su un paziente affetto da condrosarcoma, tumore maligno dell'osso.

Il paziente presentava una parte di femore malata che andava sostituita. In sala operatori, dunque, hanno lavorato il direttore dell'Ortopedia del dipartimento Stefano Zaffagnini con Matteo Romagnoli e il chirurgo Massimiliano De Paolis, ortopedico della Clinica III a prevalente indirizzo oncologico del Rizzoli di Bologna arrivato a Bagheria per operare.

L'equipe ha sostituito la parte di femore compromessa con una protesi in titanio, per restituire forza e funzionalità alla struttura ossea. "Il paziente a 48 ore dall'intervento presentava una mobilità dell'articolazione già di 90 gradi- spiega Zaffagnini- ora prevediamo circa dieci giorni di ricovero e con un trattamento fisioterapico mirato il paziente potrà tornare a camminare e a condurre una vita attiva". Sempre con la collaborazione della Clinica III, diretta da Davide Maria Donati, "procederemo anche su altri casi di ortopedia oncologica che necessitano di intervento chirurgico".  
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rizzoli: mega protesi a paziente affetto da tumore osseo

BolognaToday è in caricamento