Protesta delle associazioni: "Assistenti civici formati e poi parcheggiati. E il servizio serve"

Quattro associazioni hanno sospeso per qualche minuto il consiglio comunale di Bologna per protestare contro la sospensione di un servizio che aiuta "chi muore di fame e vive ai margini"

Dove sono finiti gli assistenti civici? Tanti cittadini sarebbero stati formati, ma ad oggi (a un anno quasi dalla sospensione del servizio, datata luglio 2018) nessuno di loro avrebbe ancora avuto la possibilità di entrare in azione per aiutare i tanti cittadini in difficoltà. Ed è questo lo "spreco" contro il quale si è protestato nell'aula del consiglio comunale di Bologna, interrotto per qualche minuto dalla manifestazione poi fermata dall'intervento dei vigili. 

Quattro le associazioni che hanno protestato: Andromeda, Vivere la citta', Stella nostra e il comitato piazza Verdi. Enrico Paolo Raia, di Andromeda spiega che la "vergogna" è data dal fatto che «la convenzione con gli assistenti civici è scaduta ormai da un anno e nonostante gli annunci, ancora nulla si muove, anzi, le persone formate sono fermissime, sono 43 quelli che non hanno neppure mai cominciato ad operare dopo il periodo di preparazione e 80 quelli già abilitati e sperimentati». 

Interruzione del consiglio comunale - VIDEO 

"Il Comune ha speso i soldi dei contribuenti - hanno detto in aula i responsabili delle associazioni - la gente muore di fame e l'assessore Alberto Aitini spreca i soldi pubblici così. Vergogna, vergogna. Cittadini formati per fare gli assistenti civici e non impiegati da un anno. Vergognatevi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A marzo siamo venuti in udienza conoscitiva in commissione, poi non abbiamo saputo più nulla- spiega all'uscita Lorenzo Tomassini, numero uno dell'associazione Vivere la citta' - abbiamo 130 persone formate per fare gli assistenti civici da un anno, ma e' tutto fermo. Eppure in giro vediamo persone con le pettorine arancioni dei volontari per i beni comuni. Ci chiediamo perche' per loro tutto procede alla svelta, mentre per noi no".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • Da Budrio a "Mister Italia 2020": Ruben Ganzerli tra i trentadue finalisti

  • Covid e gestione piscine, parrucchieri ed estetisti: siglata nuova ordinanza in Emilia-Romagna

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

  • SuperEnalotto, la fortuna bacia Pianoro: vinti 18mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento