Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protesta TNI in autostrada, bolognesi bloccati: "Capiamo il disagio ma siamo solidali con chi ha fermato il traffico. E' l'unico modo per farsi ascoltare"

Una trentina di esercenti bolognesi, andati questa mattina a Roma per manifestare, sono bloccati lungo l'A1 da ore

Una trenitina di esercenti e ristoratori bolognesi sono bloccati nella protesta avviata daTNI lungo l'autostrada  A1 Milano-Napoli, tra Orte e Attigliano in direzione di Firenze. L'intero tratto è stato chiuso e i chilometri di coda in direzione nord aumentano di minuto in minuto in quanto la protesta non accenna a finire.

"Questa mattina eravamo andati a Roma per cercare di manifestare ma c’e stato impedito - spiega a Bologna Today Chiara Poluzzi del Comitato esercenti città di Bologna - Stavamo rientrando quando ci siamo trovati nel mezzo della protesta di TNI che ha praticamente bloccato tutto".

VIDEO: Nuova protesta esercenti TNI: autostrada bloccata 

"Eravamo di ritorno dalla capitale - sottolineano alcuni bolognesi in un video inviatoci -  ed è stata bloccata l'autostrada.Ci siamo trovati in mezzo, non riusciamo a tornare in alcun modo. All'altezza di Orte un gruppo di manifestanti ha deciso di bloccare tutto, e sono ore che è tutto così. Dopo i disordini avvenuti a Roma questo è il degno epilogo. La categoria dei ristoratori ha veramente perso la pazienza. Il Governo non ascolta, e probabilmente questo per loro è l'unico modo per farsi sentire".

Non da meno le dichiarazioni di Paolo Raffaelli, titolare del ristorante La Sberla sotto le Due Torri : "Noi questa mattina eravamo all’incontro al Senato con i senatori di Forza Italia. Anna Maria Bernini ci ha ricevuto e siamo riusciti a spiegare la nostra situazione, e quella di migliaia di persone come noi.  Adesso diciamo basta, e consapevoli dell'enorme disagio che hanno arrecato siamo pienamente solidali con chi ha deciso di bloccare tutto. Questo sembra essere l'unico modo per farsi ascoltare".

Al momento la protesta è ancora in corso, e numerose persone, munite di sacchi a pelo e tende, dichiarano di voler rimanere fermi in autostrada anche stanotte. "Siamo solidali con questa manifestazione nonostante -  concludono esercenti, esponenti dello spettacolo e organizzatori di eventi a Bologna in questo momento lungo l'A1 - Ci sono persone che da un anno sono in attesa di ristori che non arrivano, ed è una situazione insostenibile".

Si parla di

Video popolari

Protesta TNI in autostrada, bolognesi bloccati: "Capiamo il disagio ma siamo solidali con chi ha fermato il traffico. E' l'unico modo per farsi ascoltare"

BolognaToday è in caricamento