rotate-mobile
Cronaca Navile / Via Stalingrado

Pub 'ribelle' in via Stalingrado, ennesima violazione: locale chiuso, scatta il sequestro

Apposti i sigilli per inottemperanza a provvedimento dell'autorità. Multati clienti, titolare e collaboratori

Scattano i sigilli al pub Halloween di via Stalingrado. Il locale, ormai noto per le sue aperture serali in contrasto con le disposizioni e le chiusure in chiave anti-covid dettate dai Dpcm governativi, è stato oggetto questa sera dell'ennesimo controllo da parte di Polizia di stato e Polizia locale.

Gli agenti questa volta hanno fatto ingresso all'interno del locale intorno alle 19, trovando alcuni clienti e il titolare del locale, oltre a tre collaboratori,  privi di mascherina. Gli operatori intervenuti, constatata l'ulteriore violazione del divieto di apertura, già imposto al pub, hanno infine proceduto alle sanzioni del caso ma nei confronti del locale in questione questa volta sono scattati i sigilli, con il provvedimento di sequestro preventivo da parte dell'autorità giudiziaria. I reati contestati - fanno sapere gli investigatori - sono epidemia colposa e inosservanza dei provvedimenti dell'autorità.

Il locale in questione era stato anche capofila della campagna #ioapro del 15 gennaio scorso. In una delle serata di controlli da parte della polizia locale, all'esterno della birreria, era andato anche in scena anche un momento di tensione, dove lo stesso titolare del locale aveva prima minacciato poi inseguito un giornalista mentre stava realizzando delle riprese. Nei giorni scorsi anche il sindaco Merola si era fatto sentire in proposito, invocando la chiusura del pub da parte di Questura e Prefettura.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pub 'ribelle' in via Stalingrado, ennesima violazione: locale chiuso, scatta il sequestro

BolognaToday è in caricamento