rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Ozzano dell'Emilia

Una nuovo mezzo da 9 posti per la Pubblica Assistenza di Ozzano

Il sindaco Lelli: "L'associazione eroga servizi essenziali e indispensabili per i cittadini, in particolare per le categorie più deboli come gli anziani e i portatori di handicap"

"Ozzano 50" è nuovo Ducato 9 posti attrezzato anche per il trasporto di due carrozzine, acquistato dalla Pubblica Assistenza Ozzano-San Lazzaro, grazie a un contributo regionale e ai proventi propri dell'Associazione derivanti da donazioni. "Questo nuovo mezzo - spiega il presidente Antonino Quattrone  - aiuterà la nostra Associazione ed i nostri volontari a garantire più servizi e a svolgere al meglio i trasporti inter-ospedalieri e dializzati in convenzione con l'ASL. Verrà utilizzato anche per trasporti sanitari privati come taxi sanitario, per visite mediche, specialistiche, per dimissioni ospedaliere o trasferimenti". 

"Partecipare all'inaugurazione di un nuovo mezzo per la Pubblica Assistenza è sempre un grande piacere - aggiunge il sindaco Luca Lelli - Si tratta di un'associazione molto presente sul territorio, che eroga servizi essenziali e indispensabili per i cittadini, in particolare per le categorie più deboli come gli anziani e i portatori di handicap, senza i quali le famiglie se ne dovrebbero far carico con aggravi non indifferenti, in termini di tempo e denaro. Un ringraziamento particolare al presidente Quattrone ed a tutti i volontari della Pubblica per l'impegno e la grande attenzione che mettono in tutti i servizi che erogano. In questo ultimo anno e mezzo, di emergenza Covid, sono sempre stati al fianco dell'Amministrazione comunale e grazie al loro prezioso aiuto siamo riusciti a superare molti momenti critici e ad offrire alla cittadinanza, in particolare a coloro che erano positivi al Covid, servizi di primaria importanza quali la consegna della spesa e dei farmaci".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una nuovo mezzo da 9 posti per la Pubblica Assistenza di Ozzano

BolognaToday è in caricamento