Quartieri, 10 milioni di euro per rendere più vivibili le periferie

In occasione della prima Festa della Collaborazione Civica , il Sindaco Merola lancia un Programma dedicato alla vivibilità delle periferie. 'Bologna sta cambiando volto con i cantieri in corso, ora proseguire sulla strada della collaborazione civica e aprire il nostro Cantiere dell'anima'

In  occasione  della prima Festa della Collaborazione Civica del 16 maggio, il  Sindaco  di Bologna Virginio Merola proporrà di stanziare 10 milioni di euro  per  un  Programma  Quartieri  appositamente dedicato alla vivibilità delle  periferie  della  città. 

Il programma sarà guidato direttamente dal primo cittadino. Da   maggio  a  settembre  si  svolgeranno  incontri  di  partecipazione  e
coinvolgimento   dei  9  Quartieri  cittadini  per  definire  insieme  alla cittadinanza e al mondo associativo, quali interventi svolgere e sostenere. Il  Programma  sarà  finanziato  attraverso l’utilizzo di fondi comunali ed europei.
Analogo  percorso  il  Sindaco  Virginio  Merola  lo  proporrà  ai  Sindaci dell'area   metropolitana   per   i  fondi  europei  assegnati  alla  Città metropolitana.
Il  percorso del Comune di Bologna riguarderà alcuni ambiti specifici entro i quali svolgere la progettazione partecipata. Ovvero la rigenerazione degli spazi  pubblici  dismessi  e la promozione  dell’inclusione sociale in zone di edilizia popolare. Si toccherà il tema della rigenerazione energetica di edifici pubblici; della collaborazione  Scuole,   Imprese   e   Pubblica  Amministrazione  per
l’educazione all’imprenditorialità; dei progetti per la valorizzazione e la cura dei beni comuni.

Il  Programma Quartieri, i cui primi interventi finanziati potranno partire già  nel  biennio  2015-2016 - fa sapere in una nota il Comune - potrà  essere  cofinanziato  anche  da altri soggetti,  pubblici  e  privati,  interessati alla rigenerazione delle aree individuate  dal  percorso partecipato, a partire dai comparti compresi nei Piani  operativi comunali (POC) già approvati e da progetti come "Convivere Bolognina" e "Pilastro 2016". La  Giunta  sosterrà  con  ulteriori  fondi  il  Programma  Quartieri  e lo integrerà con tutti gli altri programmi dedicati a interventi specifici del Piano Investimenti sulla città, ovvero: manutenzione strade, verde e immobili; illuminazione pubblica ( riqualificazione 45.000 punti luce con ENEL Sole); reti digitali (fibra ottica superveloce,fino a 300 megabs, a copertura cittadina); riqualificazione delle scuole (realizzazione e ristrutturazione).

“Questi cantieri hanno già iniziato a cambiare in modo visibile il volto di Bologna.   Per   completare  e  rendere  duraturo  questo  lavoro  dobbiamo proseguire  sulla  strada  della  Collaborazione  civica e aprire il nostro Cantiere dell’anima dedicato ai Quartieri e alla vivibilità nelle periferie -  spiega il Sindaco Virginio Merola - Anche di questo parleremo alla Festa della  Collaborazione  Civica  del  prossimo 16 maggio, un appuntamento che celebreremo  ogni  anno,  una  giornata  per  dare  modo a tutte le energie coinvolte  nell’alleanza  per  la  cura  dei  beni  comuni di raccontarsi e incontrarsi.  Collaborare  significa  soprattutto esserci e non cedere alla rassegnazione,  perché a Bologna la solidarietà è in fondo l’unico modo che conosciamo per essere davvero liberi”.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +2723 contagi, 47 morti (25 a Bologna)

Torna su
BolognaToday è in caricamento