rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Superano i quiz della patente di guida grazie ad astuto trucchetto: denunciati per truffa

Uno stratagemma ingegnoso, costato però caro a due cittadini, che non solo hanno dovuto sborsare un'ingente somma ai complici che li hanno aiutati a dare le risposte giuste, ma ora dovranno anche rispondere di truffa e induzione a formare atti pubblici ideologicamente falsi

Un astuto stratagemma per superare i quiz della patente di guida, che però è costato caro a due cittadini di origine pakistana, che non solo hanno dovuto sborsare un'ingente somma ai loro complici, ma sono anche stati denunciati per “truffa aggravata e induzione, mediante inganno, a formare atti pubblici ideologicamente falsi”.
E’ accaduto questa mattina, presso gli uffici della motorizzazione civile di Bologna, dove i due aspiranti automobilisti hanno superato l’esame grazie ad apparati elettronici, nascosti in modo certosino sotto gli indumenti, che hanno consentito ai loro complici di fornire le risposte esatte ai quesiti sulle regole stradali.

Il primo dei due, un 42enne residente a Poggio Renatico (Fe),  aveva praticato un piccolo buco nella camicia e poi fissato una micro telecamera collegata ad un telefono cellulare, a un trasmettitore bluetooth e a un micro auricolare. La videocamera riprendeva il monitor utilizzato dal candidato per visionare i quiz ed il complice, dall’esterno, gli suggeriva la risposta corretta da indicare.

Il secondo candidato, un 38enne residente a Bologna, era provvisto di un meccanismo ancor piu’ semplice, composto da un telefono abilitato alla trasmissione  bluetooth  e da un micro auricolare che teneva all’orecchio. Il 38enne ha quindi richiesto l’ausilio delle cuffie per poter ascoltare meglio i quesiti oggetto dell’esame ( istanza del tutto legittima) pero’ grazie al bluetooth le domande non le sentiva solo lui ma anche un complice, che così poteva fornirgli le risposte corrette.

Entrambi hanno superato positivamente l’esame, ma sono stati bloccati poco dopo dagli agenti della polizia stradale. Dagli accertamenti è emerso che il prezzo pattuito per superare la prova con l’abile sotterfugio, variava dai 1.000 ai 2.000 euro, parte dei quali già corrisposti al momento della consegna del materiale elettronico. Tutta l’apparecchiatura è stata sequestrata e i cittadini pakistani, in considerazione del fatto che avevano già superato l’esame, sono stati denunciati. Sono tuttora in corso indagini per identificare i complici che hanno  organizzato la truffa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superano i quiz della patente di guida grazie ad astuto trucchetto: denunciati per truffa

BolognaToday è in caricamento